Berlusconi alla Fox: “sul tavolo del governo il mio piano per salvare l’economia. Va usato con urgenza”

Silvio Berlusconi

Un programma per rilanciare l’economia sul tavolo del nuovo governo ma nessuna voglia di tornare a fare il premier. Lo ha detto Silvio Berlusconi in un’intervista trasmessa sabato 27 aprile dalla Fox News e rilasciata a Dallas, dove si trovava giovedì 25 per la cerimonia di inaugurazione della biblioteca-museo dedicata a George W. Bush.

«Dopo che avevo deciso di lasciare la politica, sono stato chiamato a dare suggerimenti e proposte per un programma per rilanciare l’economia – ha affermato il Cav-. E ora, con questo nuovo governo che viene formato anche con la sinistra, questo programma è sul tavolo e dovremmo tentare di usarlo, con urgenza».

Sulla possibilità di tornare a fare il premier Berlusconi è stato chiaro: «No, no, sono stato premier per nove anni e quando non lo sono stato ero il capo dell’opposizione». Il leader del Pdl non è entrato in merito alla sua ricetta, ma ha affermato che in Italia «purtroppo abbiamo avuto un governo di tecnocrati fortemente influenzati dall’Europa e l’austerity può dare risultati se c’è una politica di crescita, ma può essere assolutamente negativa se la si applica ad una economia che è in recessione».

Il Cavaliere ha anche criticato il fatto che «in Europa, e specialmente in Italia, la televisione fa spettacolo politico, con il rappresentante di un partito da una parte e uno di un altro partito dall’altra che discutono tra loro. Il risultato è un’immagine terribile».

Inevitabile parlare anche del caso Bunga Bunga, che l’ex premier ha smentito prontamente: «Tutte accuse false costruite da una parte politicizzata della magistratura e in Italia tutti lo sanno, altrimenti non avrei ricevuto tutti questi voti». Berlusconi ha ricordato di aver subito da anni una continua «aggressione giudiziaria» e di essere stato chiamato in 2.700 udienze spendendo oltre 500 milioni di dollari in avvocati e consulenze. «C’è una parte della sinistra, dell’estrema sinistra, che cerca di farmi fuori per via giudiziaria. Ma senza riuscirci».

© Riproduzione Riservata

Commenti