Camminare a passo veloce è più salutare delle corsa: nuovi studi svelano i veri benefici per il nostro corpo

camminare veloce fa bene alla salute

Qual è l’esercizio migliore per mantenersi in forma, per prevenire malattie cardiache o vascolari e magari risparmiare qualcosa? Sono in tanti a domandarselo, convinti che uno sforzo fisico pesante conquistato con tanto sudore sia certamente l’ideale per bruciare più calorie e mantenersi in salute.

Premettendo che non esiste una regola universale e che l’esercizio fisico in ogni sua forma è salutare per il nostro organismo, nuovi studi evidenziano come il camminare a passo veloce sia l’esercizio fisico più benefico per il corpo. A dimostrarlo uno studio americano condotto da un team di ricercatori guidati da Paul Williams che ha osservato come la passeggiata sia più benefica della corsa.

La ricerca si è basata sull’osservazione di 33mila camminatori e 15mila corridori di età compresa tra i 18 e gli 80 anni. Lo studio, pubblicato sulla rivista «Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology», ha rilevato che entrambe le attività fisiche sono efficaci, ma il semplice camminare ha maggiori effetti benefici di una corsa.

Grazie alla camminata a passo svelto si contrastano malattie cardiovascolari, il diabete, si abbassa il livello di colesterolo ed è benedico per colonna vertebrale e per la muscolatura. Benefici, soprattutto per le persone anziane che con una camminata non dovranno stressare l’apparato muscolo-scheletrico.


© Riproduzione Riservata

Commenti