Aspettando i candidati a sindaco, prendono forma le alleanze. I finiani con il Pdl. Accordo tra Udc, “Progetto Taormina”, “Taormina Città Viva” e “Taormina Unita”. Il Pd e gruppo Passalacqua alle “grandi manovre”

elezioni amministrative 2013

Week-end cruciale per le candidature a sindaco a Taormina. Ma aspettando che la contesa tra gli aspiranti  sindaci arrivi al tanto “sospirato” punto di svolta, sembrano finalmente delinearsi in queste ore le coalizioni che il 9 e 10 giugno punteranno a conquistare il governo dell città per i prossimi cinque anni.

Una coalizione in via di definizione dovrebbe essere formata da Udc (Vincenzo Scibilia e Antonio D’Aveni), “Progetto Taormina” (Salvo Brocato e Antonio Lo Monaco), “Taormina Città Viva” (Salvo Cilona e Vittorio Conti) e “Taormina Unita” (Eligio Giardina e Vittorio Sabato). A questo tavolo si sono aggiunti ulteriori apporti, come quello dell’ex assessore Pina Raneri ed altri potrebbero aderire a breve. Al momento si stanno valutando le varie candidature, tra le quali rientrano anche quelle di Giardina e la Raneri.

Su un altro fronte c’è già la candidatura, ormai vicina all’ufficialità, di Giuseppe Composto in una coalizione che vedrà la presenza del gruppo finiano (guidato da Danilo La Monaca e Lino Ardito, e si tratta del gruppo politico che lo scorso 23 dicembre ha lanciato la corsa di Composto), e c’è il Popolo della Libertà che sta lavorando su due liste. Una lista ufficiale sarà preparata dal coordinatore Pdl, Dino Papale, ed un’altra dall’assessore Fabio D’Urso. A lavoro per una propria lista anche l’altro assessore, Nunzio Corvaia. Ed anche in questo caso si sta lavorando su altri possibili ingressi, in una coalizione nella quale ci sarà anche il presidente del Consiglio, Eugenio Raneri.

Il Pd, che domenica scorsa ha presentato la candidatura di Francesca Gullotta, si sta muovendo per verificare le convergenze attorno ad una candidatura che, comunque, come spiegato dal coordinatore dei democratici Christian Coslovi “è espressione della società civile”.

E c’è grande fermento anche nel gruppo che fa riferimento all’attuale sindaco Mauro Passalacqua. La compagine del primo cittadino, soprattutto in questi giorni, sta intensificando consultazioni e contatti vari (non solo in ambito locale) per provare a recitare un ruolo ancora di primo piano nella contesa delle amministrative. In questo caso si attende sempre che arrivi una decisione finale del sindaco circa la ricandidatura o un eventuale dietrofront. In questo caso decollerebbe la candidatura di Antonella Garipoli.

Una realtà che sta lavorando alacremente è anche il movimento “Avanti Taormina” che fa capo a Jonathan Sferra.  A Trappitello mai come stavolta si sono formati diversi gruppi ed il principale pare essere quello di “Taormina Bene Comune”, con la leadership di Giuseppe Sterrantino. Confermate, poi le candidature civiche di Cesare Restuccia (Rinnovare Taormina) ed anche il Movimento Cinque Stelle è già concentrato sul proprio candidato, Antonino Arcidiacono. Non è tramontata, infine, la candidtura dell’economista Carlo Turchetti.

La prossima settimana diventerà determinante, per forza di cose, per l’annuncio delle candidature e la definizione delle liste. All’orizzonte c’è l’ormai imminente presentazione delle liste.

© Riproduzione Riservata

Commenti