Seconda fumata nera del Parlamento riunito in seduta comune per l’elezione del presidente della Repubblica. Le schede bianche sono state oltre 400.

Si è entrati in una “fase nuova”, di cui è necessario “prendere atto” e spetta al Pd “fare una proposta”. Lo ha detto il segretario Pd Pier Luigi Bersani: “Bisogna prendere atto di una fase nuova. A questo punto penso tocchi al Partito Democratico la responsabilità di avanzare una proposta a tutto il Parlamento. Questa proposta sarà, come nostro costume, decisa con metodo democratico nell’assemblea dei nostri grandi elettori”.

Il Partito democratico “si sta spaccando in 2 o 3 correnti” a causa della votazione per il presidente della Repubblica, ha detto dal canto suo Beppe Grillo, il cui partito punta all’elezione di Rodotà. Da Trieste il leader 5 stelle ha detto: “Non sto gioiendo, non sono contento nel vedere gente che brucia la tessera del Pd davanti a Montecitorio, non mi fa piacere”.

© Riproduzione Riservata

Commenti