L’assessore alla Cultura possibile candidato sindaco se Passalacqua non si ricandiderà. La  nomination della Garipoli già in discussione mercoledì sera a Palermo

Antonella Garipoli

A sorpresa spunta un’altra candidatura a sindaco nello scacchiere politico in vista delle elezioni del 9 e 10 giugno. Il nome è quello di Antonella Garipoli, assessore comunale alla Cultura nella Giunta Passalacqua.

L’attuale primo cittadino si appresta a decidere se ricandidarsi: in caso di rinuncia, prenderebbe quota la “nomination” della Garipoli.

Figlia del compianto Nicola Garipoli (a lungo sindaco di Taormina ed il cui nome è rimasto nel cuore dei taorminesi), la Garipoli starebbe valutando se sussistono le condizioni per scendere in campo, con il sostegno anche del gruppo Passalacqua. In questa direzione sono già in atto alcune consultazioni.

Il nome della Garipoli – ex leader locale de La Margherita a Taormina e che al momento non ha una tessera di partito – è stato fatto ieri pomeriggio a Palermo, nel corso di un tavolo politico tra i gruppi politici che sostengono l’attuale maggioranza di governo regionale. 

La Garipoli fu candidato sindaco alle elezioni 2006, nella cui tornata fu determinante al primo turno, nel ruolo di “terzo incomodo”, per costringere al ballottaggio proprio l’attuale sindaco Passalacqua e Carmelantonio D’Agostino (che vinse al secondo turno).

 

© Riproduzione Riservata

Commenti