Il sisma ha colpito la zona sud-orientale dell’Iran: la scossa fortissima si è sentita anche in India e  Qatar. Migliaia di edifici crollati, città interamente distrutte

terrempto in Iran

Un forte terremoto ha scosso oggi la zona sudorientale dell’Iran vicino al confine con il Pakistan e le difficoltà nelle comunicazioni impediscono di avere un bilancio delle vittime chiaro.

Un funzionario iraniano ha detto che si temono centinaia di morti mentre un parlamentare della zona ha riferito che il numero delle vittime “non è alto”. E secondo Hatam Narouyi, governatore del Sistan e Baluchistan, “fortunatamente non ci sono vittime”. Un funzionario pakistano ha parlato di almeno cinque morti in Pakistan.

Le scosse del sisma di magnitudo 7,8 sono state avvertite anche in India e in Paesi del Golfo.

Il sisma ha avuto come epicentro una zona desertica e montagnosa non densamente popolata. Fare un bilancio dei danni è difficile a causa dei malfunzionamenti della rete di comunicazione.

“E’ il sisma più grande registrato in Iran negli ultimi 40 anni e ci attendiamo centinaia di morti”, ha detto un funzionario pubblico, coperto da anonimato.

Il politico iraniano Hamid Reza Pashang ha detto all’agenzia di stampa Mehr: “da quanto abbiamo sentito dalle persone delle zone colpite, abbiamo appreso che il numero delle vittime non è alto”.

“Ho parlato con la gente di Zabul, Saravan, Khash e di altre zone colpite dal terremoto e hanno detto che il terremoto non era di quelli che provocano tante vittime”, ha aggiunto.

Non è chiaro come il politico sia riuscito a raggiungerli, alla luce dell’interruzione delle linee di energia e comunicazioni.

La tv di Stato iraniana ha detto che almeno 40 persone sono morte pur ammettendo di non avere una conferma ufficiale.

Gli abitanti della città di Zahedan si sono riversati in strada quando hanno avvertito le scosse, come scritto dall’agenzia di stampa iraniana Fars secondo la quale Saravan non ha subito seri danni.

Il Geological Survey statunitense (Usgs) ha detto che il terremoto si è verificato alle 12,44 ora italiana ad una profondità di 15,2 chilometri.

Il 9 aprile un terremoto di magnitudo 6,3 ha colpito vicino all’unica centrale nucleare iraniana, uccidendo 27 persone e ferendone 850.

Gran parte degli impianti nucleari iraniani sono situati nell’Iran centrale e occidentale, compresa la centrale nucleare di Bushehr, sul Golfo.

© Riproduzione Riservata

Commenti