Due morti e 107 feriti a Boston. Una delle vittime è un bambino di 8 anni. Secondo fonti della polizia si sarebbe trattato di ordigni, e altri dispositivi sono stati ritrovati. America torna a rivivere l’incubo dell’11 settembre 2001

l’America rivive l’incubo del terrorismo

Due esplosioni, alle 14, 50 locali e a distanza di venti secondi l’una dall’altra, al traguardo della maratona di Boston. Almeno due i morti accertati, un centinaio i feriti, alcuni in modo grave. Una delle due vittime, secondo Cnn e Abc, è un bambino di 8 anni.

Molte persone sono state trasferite negli ospedali, fonti ospedaliere parlano di numerose amputazioni. Moltissimi dei feriti sono arrivati in ospedale con ancora la pettorina della gara indosso.

Secondo fonti della polizia riportate dai media Usa si è trattatato di due bombe, e altri due ordigni sono stati trovati in città. Lo spazio aereo su Boston è stato chiuso dalle autorità. “Apparentemente c’è stato un attentato”, ha detto il vicepresidente Usa Joe Biden.

Anche a New York e a Washington è scattata la massima allerta. Rafforzamento delle misure di sicurezza, col dispiegamento di pattuglia anti terrorismo nei luoghi simbolo di Manhattan e davanti ai principali alberghi. Cordonata l’area della Casa Bianca. Barack Obama ha parlato alla nazione quando ancora non si conoscono i dettagli: “Non sappiamo ancora molto ma sappiamo che chiunque sia stato pagherà”.

Secondo le prime indiscrezioni potrebbe essere stata Al Qaeda a colpire di nuovo l’America dopo gli attentati dell’11 settembre 2001. Ci sarebbero già alcune rivendicazioni, anche se la effettiva attendibilità è da verificare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=gOzoq1rxyOw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti