Per il guru M5S “il candidato dovrà essere super partes e rappresentare tutti gli italiani”. E contro il discusso ex premier è già fuoco di sbarramento sul blog di Grillo

Casaleggio e Grillo pronti a dare battaglia sul Quirinale

Mentre sono in corso le “Quirinarie”, le votazioni del Movimento 5 stelle per scegliere il candidato al Colle, Gianroberto Casaleggio ha fatto l’identikit del successore di Giorgio Napolitano a presidente della Repubblica: “Che sia super partes e preferibilmente non venga dal mondo politico e che rappresenti tutti gli italiani”, ha detto a Torino, a margine di un incontro con gli imprenditori, intervenendo a “urne” aperte. Escludendo, quindi, anche i papabili come Prodi o Bonino.

“La cassa integrazione non fa parte dei tagli a cui noi stiamo pensando, se non sostituita da altre forme di assistenza come può essere reddito di cittadinanza. Non e questo certo il punto di partenza” ha poi aggiunto. Il guru M5S ha anche spiegato che non deve esserci “ingerenza tra banche e politica”. Sul Monte Paschi Casaleggio ha fatto intendere che le banche che ricevono solidi pubblici dovrebbero essere nazionalizzate, “altrimenti si danno soldi che poi…”.

“La banca faccia la banca e la finanza la finanza. Se no i nostri soldi non si sa dove vanno, se in hedge fund o derivati. Secondo la mia valutazione, le banche devono essere legate al territorio. Il discorso della banca globale non è nelle nostre corde”, ha proseguito Casaleggio. “Se la banca non sostiene l’impresa sul territorio a cosa serve?”, ha concluso.

Intanto sul blog di Beppe Grillo si è aperto un fuoco di sbarramento anti-Prodi via chat. In una ventina di minuti, sono piovuti sulla chat aperta del leader M5S e che accompagna le trasmissioni in streaming della “Cosa” numerosi messaggi che invitano a non scegliere l’ex premier ed ex presidente della Commissione Ue, rivolti ai militanti autorizzati al voto on line nel ballottaggio a dieci in corso per la scelta del candidato presidente della Repubblica da far votare ai parlamentari M5S.

Diversi invece sono gli apprezzamenti, in particolare, per Milena Gabanelli, Stefano Rodotà, Gustavo Zagrebelsky. Ma è decisamente il nome del fondatore di “Emergency” Gino Strada quello che incontra di più gli animatori della chat grillina.

© Riproduzione Riservata

Commenti