La squadra di Montella batte 2-0 l’Atalanta grazie alle reti nel secondo tempo di Pizarro su rigore e Larrondo

David Pizarro

La 32a giornata del campionato di Serie A si apre con l’anticipo delle 18 tra Pescara e Siena, gara fondamentale per i toscani di Iachini in ottica salvezza.

I bianconeri cologono tre punti di vitale importanza al termine di una gara dalle mille emozioni. Avanti di due reti nel primo tempo (Angelo e autorete di Zanon), si fanno raggiungere nella ripresa dai gol di Celik e Togni nello spazio di sette minuti. Ci pensa Emeghara, nel finale, a siglare la vittoria (in evidente fuorigioco) e a condannanare la formazione di Bucchi alla terza sconfitta consecutiva della nuova gestione.

Nella sfida delle 20.45, la Fiorentina di Vincenzo Montella, dopo l’emozionante pareggio di domenica scorsa nello scontro diretto, ottiene un successo prezioso contro l’Atalanta (2-0) in chiave Champions League e mette pressione al Milan, impegnato domani col Napoli. I viola, oltre a fare a meno di Jovetic e Toni in avanti, perdono nel riscaldamento anche Ljajic. Dopo un primo tempo molto sofferto, la Fiorentina passa grazie al calcio di rigore al 61′ di Pizarro concesso per un dubbio fallo di mano di Stendardo e chiude i conti con Larrondo 11′ più tardi. A tempo scaduto, espulso Denis tra i bergamaschi.

© Riproduzione Riservata

Commenti