Papa Francesco nomina un consiglio di otto cardinali: dovranno rivedere l’attuale Costituzione Apostolica

Papa Francesco

Papa Francesco ha costituito un gruppo di otto cardinali (cui si affianca un monsignore con incarico di segreteria) che avranno il compito di consigliarlo nel governo della Chiesa universale e di studiare un progetto di revisione della Costituzione Apostolica Pastor bonus sulla Curia Romana.

La Chiesa ha dunque un nuovo “governo”, una sorta di consiglio dei ministri, un organo consultivo che, in realtà, era già previsto dal Concilio Vaticano II ma non era stato mai realizzato. Ne fanno parte otto cardinali dei cinque continenti: Bertello, Errazuirz Ossa, Gracias, Marx, Monsegwo, ÒMalley, Pelle e Maradiaga.

La prima riunione collettiva del gruppo di porporati creato dallo storico atto di riforma è già stata fissata: si terrà dall’1 al 3 ottobre 2013. Il Santo Padre – ha precisato la sala stampa della Santa sede – “è già in contatto con i nove cardinali”.

Il gruppo di 8 cardinali costituito dal Papa Bergoglio per “consigliarlo nel governo della curia e studiare un progetto di revisione della” costituzione sulla curia, avrà come coordinatore l’arcivescovo di Tegucigalpa, cardinal Oscar Maradiaga. Le funzioni di segretario saranno svolte dal vescovo di Albano, monsignor Marcello Semeraro, che il Papa conosce personalmente da tempo.

© Riproduzione Riservata

Commenti