Il bomber italo-argentino della Samp si trasferirà alla corte di Moratti: figura già tra i following nerazzurri

Mauro Icardi

Tra i 25 following dell’Inter su Twitter, dove figurano soprattutto giocatori nerazzurri, c’è anche il nome di Mauro Icardi, l’ultimo ad essere stato aggiunto. Un indizio in più che conferma che alla conclusione dell’affare mancano ormai solo pochi dettagli.

Il calo di prestazioni del bomber non preoccupa l’Inter. L’argentino non segna dal decisivo 1-0 contro il Parma del 3 marzo, e ora qualche critica piove da parte di addetti ai lavori e tifosi. Le cause? Sicuramente non si può chiedere a un ragazzo del 1993 di essere costante come un attaccante che da anni solca i campi di serie A.

Fisicamente la stanchezza si avverte e forse un po’ di riposo gli farebbe bene. Il gol gli manca e la squadra in questo momento proprio non lo aiuta: pochi i palloni giocabili a disposizione di Maurito, che combatte ma quasi mai riesce ad avere occasioni per mettere la firma sul tabellino. Insomma, è un periodo un po’ così. Ora c’è il derby: la sfida che lo aveva lanciato ora diventa banco di prova importante per capire come il baby fenomeno blucerchiato reagisce alle critiche.

L’Inter, come detto, non si preoccupa, e dopo aver trovato l’accordo con la Samp – ancora da decidere la cifra esatta che oscilla al momento tra i tredici e i quindici milioni – oggi incontrerà l’agente del giocatore Abian Moreno. In questo caso però non si parlerà di soldi: l’entourage del giocatore vuole rassicurazioni sulle reali possibilità di Icardi di approdare all’Inter.

Moreno vuole sapere se l’anno prossimo il suo assistito giocherà davvero con la maglia nerazzurra, oppure se la società di Moratti intende acquistarlo e poi girarlo in prestito, soluzione al momento poco gradita. Alla finestra rimane il Napoli, bruciato sul tempo dall’Inter e che ha sperato, ormai invano, di approfittare di qualsiasi possibile spiraglio.

© Riproduzione Riservata

Commenti