Quando interpretava Kelly in “Beverly Hills 90210”, era popolarissima, ma poi le cose sono cambiate: “colpa di quel ruolo così diverso dalla persona che sono nella vita”

Jennie Garth

La ricordiamo come la bellissima e viziata Kelly Taylor nel telefilm cult “Beverly Hills 90210”, ruolo che ha riproposto per due stagioni nel sequel “90210”.

Ha fatto impazzire un’intera generazione con quel fascino ribelle e irresistibile e ne sanno qualcosa anche Brandon e Dylan (Jason Priestley e Luke Perry), che nella serie – e forse non solo sul set – si contesero a lungo il suo cuore.

Oggi la bionda Jennie Garth è una splendida 41enne (li ha compiuti mercoledì scorso) con tre figlie e un matrimonio fallito alle spalle, con il collega Peter Falcinelli.

Negli ultimi anni la carriera non le ha riservato grandissime soddisfazioni, quelle che avrebbe meritato. Hollywood le ha dato ruoli spesso marginali che non hanno replicato il successo passato. Jennie ha avuto lo stesso destino artistico poco fortunato che, d’altronde, è toccato a quasi tutti i protagonisti di Beverly Hills 90210.  

Anche la vita privata è stata caratterizzata da alti e bassi e ora Jennie Garth si ritrova a essere una mamma single, che pensa al proprio futuro e a quello delle sue ragazze. “Ogni minuto è prezioso e oggi più che mai è importante ogni dollaro portato a casa e risparmiato – ha dichiarato in una recente intervista – Significa maggiore sicurezza per la mia famiglia e per il nostro futuro”.

Una dimensione totalmente lontana e differente da quello che è stato il personaggio televisivo di Kelly Taylor: “Ho recitato quel ruolo in tv per 13 anni, è normale pensare che quel ruolo rifletta la mia immagine – ha confessato – Ma la verità è che io non sono per niente come Kelly, ho i piedi ben piantati per terra. La mia educazione ha determinato il mio rapporto con il denaro, come credo valga per tutti. Ricordo che sfogliavo il libro di ricette di cucina preferito di mia madre, che per sfamare una famiglia spendeva 12 dollari a settimana”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=hypiDOgyaFA[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti