Leader M5s, Grillo: “gli altri sono divisi, noi no. Contro di me ogni tipo di dossier, io avrei 13 ville in Costa Rica”

Beppe Grillo

Se Pd e Pdl fanno un governo di larghe intese “la gente è stufa e prenderà i bastoni”. Lo ha detto Beppe Grillo parlando ai deputati e senatori del Movimento 5 Stelle riuniti in un agriturismo vicino a Roma.

Uno di loro lo interrompe osservando: “Ma noi gli stiamo fornendo un pretesto…”. Grillo non è d’accordo e replica: “Ma se le larghe intese le hanno già fatte da un mese…non gli stiamo fornendo alcun pretesto”.

“Non mi aspettavo totale condivisione nel movimento. E’ legittimo che qualcuno la pensi diversamente” ha proseguito il leader M5S: “Non siamo noi che ci stiamo dividendo – ha aggiunto l’ex comico genovese- si stanno dividendo gli altri”.

“Abbiamo a che fare con gente incredibile. Fanno dossier e contro-dossier di tutti i tipi contro di me. Secondo loro avrei 13 ville in Costa Rica” ha spiegato ancora Grillo, che sul prossimo capo dello Stato dice: “Dobbiamo arrivare calmi e sereni all’elezione del presidente della Repubblica che sarà molto diverso da questo”. Resta il fatto che se Napolitano dovesse dare l’incarico al Movimento “faremo un nome per il premier”. “Ho detto a Napolitano di darci l’incarico e poi faremo un nome – ha concluso – Ora il nome è il Movimento”.

© Riproduzione Riservata

Commenti