Il tecnico del Real: “l’ho sempre detto che un giorno tornerò all’Inter, come in Inghilterra. Non adesso…”

Jose Mourinho

Josè Mourinho conferma ufficialmente la sua intenzione di tornare ad allenare l’Inter ma al tempo stesso annuncia che non avverrà nella prossima stagione. La dichiarazione dello Special One sembra la conferma che prima di riprendere la guida del club nerazzurro si legherà per le prossime due stagioni a un’altra sua ex squadra: il Chelsea.

“Abbiamo giocato bene difensivamente. Abbiamo rispettato l’avversario e fatto un ottimo lavoro collettivo. E’ importante quando giochi contro giocatori come Drogba e Ylmaz. 3-0 è un risultato buono, ma Istanbul è Istanbul. Dovremo giocare con la stessa concentrazione”. Questa l’analisi di Mourinho, ai microfoni di Sky Sport, dopo la netta vittoria in Champions League contro il Galatasaray, nell’andata dei quarti di finale.

Mourinho torna poi su due ex “passioni”, Sneijder e l’Inter: “Sneijder? Non è facile cambiare squadra, cultura, stile di vita. Ha sempre giocato in squadre come Real e Inter. Ora gioca in una squadra diversa. Però se me lo ridai lo prendo subito”.

“Tornare all’Inter? Voglio tornare un giorno, come voglio tornare in Inghilterra. La prossima stagione però non torno, l’anno prossimo sicuramente non tornerò all’Inter”.

Chiusura sull’ennesima esclusione di Casillas dal ruolo di portiere titolare: “Lopez al posto di Casillas? Se gioca così continua ad essere titolare. La squadra viene sempre prima. Per me al momento non c’è paragone tra i due”.

© Riproduzione Riservata

Commenti