Il 21 marzo 2006 nasceva il social network che oggi è tra i più popolari nel mondo: e tra poco si quoterà

Twitter sta per quotarsi in Borsa

Twitter ha tagliato nelle scorse ore il traguardo dei sette anni: il primo tweet di prova, mandato da uno dei fondatori Jack Dorsey, risale infatti al 21 marzo del 2006, poi la piattaforma fu lanciata ufficialmente e aperta al pubblico il 15 luglio dello stesso anno.

Il microblog da 140 caratteri – che conta 200 milioni di utenti attivi mensili, ma non è dato sapere dall’azienda quanti sono esattamente quelli registrati – secondo gli ultimi rumors è sempre più vicino alla quotazione in Borsa. Uno dei timori più diffusi di utenti e analisti era quella di una “facebookizzazione” del sito che però al momento non è avvenuta.

Al contrario, una delle funzioni più caratteristiche di Twitter, l’hashtag, che si usa per definire gli argomenti delle conversazioni, sta per essere adottata dal social network di Mark Zuckerberg. E dopo le foto col ritocco e i mini-video di “Vine” la prossima sfida del social dei “cinguettii” potrebbe essere la musica in streaming.

Secondo quanto riportato di recente dal sito specializzato Cnet, il microblog è pronto a lanciare entro marzo un’applicazione ad hoc per la musica. Dovrebbe avvalersi della collaborazione di SoundCloud, servizio di condivisione musica. I fondatori di Twitter sono Jack Dorsey, Evan Williams e Biz Stone. Attualmente il numero uno dell’azienda è Dick Costolo.

© Riproduzione Riservata

Commenti