Aeroporti in allerta per fermare ambasciatore italiano Daniele Mancini: invito esplicito a non lasciare il Paese

l’ambasciatore Daniele Mancini

Gli aeroporti di tutta l’India sono stati allertati per scongiurare la partenza dell’Ambasciatore italiano a Nuova Delhi, Daniele Mancini. E’ quanto scrive oggi Press Trust of India, rilanciato da Ndtv.

Ieri, la Corte suprema indiana ha invitato Mancini a non lasciare il Paese e a fornire una spiegazione, entro il 18 marzo, sul mancato rientro in India dei due marò accusati di aver ucciso due pescatori indiani.

L’India, inoltre, in risposta alla crisi innescata dal rifiuto di Roma di far rientrare a Nuova Delhi i due fucilieri italiani accusati di aver ucciso due pescatori, sta valutando l’ipotesi di ridimensionare la sua missione diplomatica in Italia. Lo hanno riferito alla Ndtv alcune fonti. Ieri si è appreso che Nuova Delhi ha bloccato anche l’arrivo in Italia dell’ambasciatore indiano designato a Roma, Basant Kumar Gupta.

Sempre ieri un portavoce del ministero degli Esteri indiano, Syed Akbaruddin, ha dichiarato alla stampa che l’India sta riconsiderando “l’intera gamma dei nostri rapporti” con l’Italia, sottolineando che Roma dovrebbe rispettare gli accordi sottoscritti dal suo ambasciatore con le autorità giudiziare indiane.

L’ambasciatore Mancini aveva fornito alla corte una garanzia scritta sul rientro in India dei due marò entro il 22 marzo. Ieri, la Corte suprema indiana ha invitato Mancini a non lasciare il Paese a fornire una spiegazione, entro il 18 marzo, al mancato rientro in India dei due marò.

© Riproduzione Riservata

Commenti