Il patron cerca i fondi per dare allo Special One garanzie sul mercato. Il tecnico portoghese ci sta pensando e già immagina la lista dei nuovi acquisti: “non so perchè allora andai via dall’Inter, per me è un club speciale…” 

Josè Mourinho verso il ritorno all’Inter

Jose’ Mourinho potrebbe davvero tornare all’Inter la prossima stagione: è lo scenario ipotizzato da “Mundo Deportivo” ma soprattutto si muove qualcosa in questa direzione.

Secondo il giornale spagnolo il futuro dell’attuale tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni è ormai segnato e nel ventaglio dei possibili sostituti, in pole position, c’è il nome del portoghese.

Il futuro di Mourinho al momento è un’incognita: la lista dei club europei che lo vorrebbero, se davvero lascerà come sembra molto probabile il Real Madrid, è già lunga: dal Chelsea al Manchester City, fino al Psg. Ma in queste ore Massimo Moratti ha iniziato un pressing asfissiante per convincere lo Special One a tornare all’Inter.

“Anche io mi chiedo perchè sono andato via – una delle frasi pronunciate non a caso da Mourinho- e l’Inter è il club dove mi sono trovato meglio”.

Mourinho avrebbe già posto alcune condizioni al patron dell’Inter, a partire dalla richiesta che non ci siano più in squadra calciatori che hanno fatto parte della squadra che vinse il triplete nella stagione dei record nerazzurri. Ciò significa che il club dovrebbe “liberarsi” di Chivu, Samuel, Cambiasso Stankovic, Zanetti, Milito. Il “vate di Setubal” vuole, insomma, una rivoluzione se davvero dovesse convincersi a tornare all’Inter.

Al momento la vera difficoltà per una seconda era Mourinho all’Inter, è dettata dalle condizioni finanziarie, non proprio floride, della società: e allora Massimo Moratti sarebbe disponibile a trovare le risorse per fare di nuovo una grande Inter e accontentare le esigenti aspettative di Mourinho in sede di calciomercato?

In queste ore Moratti starebbe studiando le soluzioni per trovare i capitali necessari a sostenere l’operazione. Secondo alcune indiscrezioni Mou starebbe già preparando la “lista della spesa” da sottoporre al presidente interista, indicando i suoi obiettivi di mercato dai quali ripartire per una squadra che sia in grado di rivincere il campionato e tornare protagonista in Europa. Nello staff di Mourinho potrebbe entrare Luis Figo e Javier Zanetti, che pare ormai prossimo ad appendere le scarpe al chiodo. Lo Special One pone tra le condizioni per un suo ritorno anche di riavere come vice Beppe Baresi.

Le dichiarazioni di Mourinho sembrano, intanto, avvalorare l’ipotesi del clamoroso ritorno a Milano.

In una intervista esclusiva al “Sun”, il tecnico portoghese ha spiegato: “Speciale la vittoria del Real Madrid a Manchester o quella contro il Barcellona? No, niente di speciale. Per me è stato speciale, quando ero all’Inter, vincere tre partite ravvicinate che hanno portato tre titoli: prima la Coppa Italia contro la Roma, quindi a Siena dove conquistammo lo scudetto, infine a Madrid contro il Bayern Monaco nella finale di Champions. Questo è quello che io chiamo uno “special run”, un percorso speciale”.

Questa intervista arriva pochi giorni dopo un ennesimo gesto da interista. Mentre Mourinho era in attesa nel pulmann del Real Madrid, fuori da un albergo a Vigo, si è messo a firmare una sciarpa dell’Inter con la scritta “Campioni d’Europa”. Un segnale premonitore?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=4QrEtQRPB74[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti