La conduttrice della Domenica Sportiva a un passo da una poltrona di assessore (forse alla cultura) della nuova Giunta lombarda guidata da Roberto Maroni

Paola Ferrari

Una poltrona di assessore, probabilmente alla cultura, è pronto per lei al Pirellone, presso la nuova giunta targata Roberto Maroni. Paola Ferrari, giornalista e popolare conduttrice della “Domenica Sportiva” è pronta al grande salto nella politica: che, tuttavia, non pregiudica il mantenimento del suo posto davanti alla telecamera, come ha dichiarato lei stessa al “Corriere della Sera”.

“Lasciare? Perché? Domenica sera sarò normalmente, come sempre, in Rai. Poi sono giorni di valutazione, aspettiamo. Voglio esaminare tutto per bene, vorrei garantire una risposta concreta a chi mi affiderà responsabilità, non promettere invano senza realizzare niente”.

Per la Ferrari, 52 anni, non è la primissima esperienza politica: nel 2008 si schierò, senza fortuna, con la destra di Storace e Daniela Santanché, che ha sostenuto la sua candidatura. Perplesse, invece, altre componenti del Pdl: “Io sono lusingata dalla proposta, ma andiamoci piano. Ne stiamo discutendo, analizzando, vedremo insieme. Mi piace l’impegno per gli altri, sono portavoce dell’osservatorio dell’osservatorio bullismo e doping e sono attiva nel volontariato. Ma da qui ad assumere un incarico importante ce ne passa”.

© Riproduzione Riservata

Commenti