Sembra un dettaglio, ma spostarla fa la differenza: la riga diventa protagonista degli hair look di primavera

i diversi look di una donna

Gli elementi da tenere in conto per realizzare un’acconciatura armonica sono tanti. Se a fare la parte del leone sono taglio, colore e styling, non bisogna dimenticare che ci sono mille altri dettagli importanti: texture, finish, accessori e poi la riga. Indipendemente dalla lunghezza dei capelli, la posizione della riga può cambiare radicalmente il mood di un look, così come la sua assenza. Le tendenze per questa primavera vogliono la riga laterale protagonista, meglio se bassa e molto ben definita. Ma i criteri per scegliere la riga migliore per il nostro look devono essere anche altri. Vediamoli.

La riga in centro. Solitamente è preferita dalle ragazze più giovani perchè ben si addice a soluzioni più naturali. La riga in centro infatti è perfetta per i capelli lunghi, meglio se esaltati da uno styling mosso e casual. Il viso più adatto è quello con lineamenti squadrati, perché la scriminatura al centro tende a smussare i tratti più duri. È possibile abbinarla anche a uno chignon o a una coda: per chi preferisce un look più austero e chic lo styling consigliato è super liscio, per chi preferisce una versione più romantica qualche ciocca sfilata rende il look più morbido

La riga laterale. Ha il pregio di rendere lo styling più elegante. Può essere più alta o più bassa, più o meno profonda, in generale è bene tracciarla con una linea netta e precisa. Per scegliere il lato giusto, individuare quale dei due occhi è il più regolare. La riga dovrà partire dal lato di quest’occhio per andare a coprire quello meno simmetrico. A rendere particolare una semplice coda o un classico chignon basta una riga laterale esaltata da qualche accessorio, anche solo delle forcine colorate.

Casi particolari. Ci sono poi dei casi in cui la riga si prende delle libertà. Nei raccolti può non esserci del tutto, oppure può lasciarsi andare a interpretazioni differenti. Tipo la doppia scriminatura geometrica che crea una sorta di triangolo sulla parte alta del capo. Oppure la ciocca centrale che viene tirata all’indietro e prende il posto della riga vera e propria.

© Riproduzione Riservata

Commenti