In un videomessaggio la guida virtuale per i bambini chiede un aiuto per ricostruire Città della Scienza a Napoli dopo l’incendio che ha devastato il complesso

Eccolo qui, Bit, con la sua testolina tonda, i capelli appuntiti, il corpo a forma di molla. Arriva trafelato dal buio dove abitualmente dorme. Sorride ai bambini, li rincuora: “Ehi, sono qui, io ce l’ho fatta ad uscire dalle fiamme”.

Da martedì mattina dopo il disastro genitori e bimbi si interrogavano sulla sorte di Bit, la guida virtuale che li accompagnava chiacchierando durante la visita a Città della Scienza.

Bit si è cosi manifestato. Lo hanno cercato in tutti i cavi del web perché sapevamo che s’era nascosto da qualche parte. Poi, con un pizzico di fortuna e tanto aiuto da parte di Città della Scienza, lo hanno scovato, chiedendogli di parlare con i bambini. Il futuro è nelle loro mani, bisogna insegnare loro a credere che si può ripartire, subito. Se Bit riesce a far comprendere ai bambini che non bastano le fiamme a bruciare i sogni, siamo felici di averlo “restituito” ai piccini.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=s8wS-CBK2Fg[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti