L’attore impegnato tra cinema e tv rivela di essere stufo di fare sempre il poliziotto. E’ affascinato dal telefilm americano: “mi piace la serie Dexter, dove un poliziotto della scientifica si rivela essere in realtà un serial killer”

Raoul Bova

E’ un momento d’oro per Raoul Bova. L’attore sarà a “Zelig” l’11 marzo per una gag con Teresa Mannino che conosce molto bene perché partner in uno spot. Poi al cinema il 14 marzo sarà un 40enne stralunato in “Buongiorno papà”, in primavera su Canale 5 con “Come un delfino”.

A Tv Sorrisi e canzoni rivela: “Mi piace molto Dexter”, un tecnico della polizia che in realtà è un killer. Raoul si è sempre cimentato con eroi buoni e positivi e nella sua carriera in effetti manca quel personaggio maledetto che tanto piacerebbe anche alle sue fan.

“C’è un libro che mi ha affascinato – spiega -. E’ di Simon Robert, si intitola I buoni lo sognano, i cattivi lo fanno e spiega come dietro ogni psicopatico o criminale ci sia un passato di ingiustizie o sofferenze che lo ha condannato a trasformarsi da vittima a carnefice. Anche la serie americana Dexter, su un poliziotto della scientifica che è in realtà un serial killer, mi piace molto. Ecco, esplorare quel cono d’ombra, la zona grigia che tutti teniamo sotto controllo, sarebbe interessante”.

© Riproduzione Riservata

Commenti