Sul tabloid “The Sun” Reeva Steenkamp con una pistola simile a quella usata contro di lei per ucciderla dal fidanzato Pistorius. Una fonte vicina alle indagini: “mostra che lei non aveva alcuna paura delle pistole”

Reeva al poligono

Reeva Steenkamp spara al poligono, impugnando una pistola 9 millimetri, quasi identica all’arma Taurus che l’ha uccisa nel giorno di San Valentino nell’abitazione del fidanzato Oscar Pistorius. Immagini, pubblicate dal tabloid “The Sun” e definite “sconvolgenti” da una fonte vicina alle indagini a Pretoria.

Nello scatto postato su Twitter si vede la modella 29enne con le cuffie anti-rumore, concentratissima mentre spara. La foto è stata scattata mesi prima che Reeva iniziasse a frequentare l’atleta paralimpico. Successivamente, la bionda mozzafiato aveva scritto il messaggio: “Esercitazione questa mattina! Ora mi sento meno stressata :)”.

L’immagine ha fatto irritare una fonte vicina all’indagine a Pretoria: “E’ sconvolgente che queste immagini siano apparse”, ha commentato. “Mostrano che era abituata a maneggiare lei stessa delle pistole e che non si sarebbe sentita a disagio se il suo fidanzato ne avesse tenuta una vicino al letto”, ha aggiunto.

Secondo la fonte, “le armi fanno parte della vita quotidiana qui, ma si dimentica quanto sono pericolose”.

Intanto Pistorius, accusato di omicidio premeditato, è agli arresti domiciliari e continua a dichiarare che non voleva uccidere Reeva.

Reeva Steenkamp

Si è anche detto in questi giorni che “Reeva Steenkamp era incinta quando è stata uccisa”. La clamorosa rivelazione arrivata dal National Enquirer, è immediatamente rimbalzata su diversi tabloid. “Si pensa che Reeva possa averlo detto a Pistorius la stessa notte dell’omicidio”, si legge sul Daily Star, che riporta la notizia in prima pagina nell’edizione odierna. Reeva sarebbe stata “felicissima” nelle ore precedenti all’omicidio e “non vedeva l’ora di raccontare la cosa a Oscar”. Amici della ragazza avrebbero confermato che era di ottimo umore e i video a circuito chiuso la mostrano sorridente con il personale di sicurezza al momento di accedere nel residence dove abitava Pistorius.

Ma il portavoce della famiglia di Reeva ha categoricamente escluso che potesse aspettare un bambino, affermando che fosse stato così si sarebbe confidata con la madre. «L’autopsia lo avrebbe rivelato – ha aggiunto il portavoce parlando con il giornale sudafricano The Times, scrive il Mail – e invece non è emerso nulla del genere».

Secondo il National Enquirer invece, come detto, la sera in cui Reeva morì la coppia avrebbe avuto una lite furibonda in seguito ai sospetti di Pistorius sul fatto che la sua compagna lo tradisse con uno dei suoi migliori amici. A quel punto – secondo le indiscrezioni riportate dal giornale – Reeva avrebbe detto che aspettava il suo bambino. Rivelazione cui, scrive il giornale Usa, seguirono gli spari.

© Riproduzione Riservata

Commenti