Breve intervista al pittore e scultore Vincenzo Pellegrino sul suo nuovo progetto artistico


Per sapere di cosa si tratta lo abbiamo intervistato ed ha commentato questa sua nuova illuminazione artistica con queste parole:

“E’ un progetto d’arte composto da centinaia di ritratti di persone che dormono. Gente comune e personaggi più o meno famosi.
Di tutti non è importante neanche il nome, perché acquistano straordinario valore nel fatto che testimoniano semplicemente l’umanità. Ognuno ha importanza in quanto parte del tutto e rappresenta al contempo  la trasparenza e la luce del sogno.
Tutti i ritratti sono raccolti in una piccola cassetta che simboleggia una culla dove il singolo si raccoglie, protetto da una coperta di carta di Amalfi.
È una umanità che pare avere imparato la serenità. All’interno del proprio giaciglio emana una calda luce metafisica una pallina che a volte proietta la piccola ombra di un cubo, che è la firma dell’artista, sul volto dei sognatori.
Ed è l’unico modo in cui la materia, il mondo fisico si manifesta in questi ritratti tutti a matita.
Il sogno, al di là del grande lavoro di Jung e di Freud è quello  che accomuna gli umani; una ricerca di spiritualità, che si intreccia con gli studi di Leonardo Da Vinci, primo grande indagatore dell’animo umano.
Ama il prossimo tuo come te stesso e ama il sogno altrui come se fosse il tuo. L’altro è principalmente una parte di noi e attraverso questo gioco della ricerca del sogno spero che passino anche i valori degli specchi Esseni, che sono il primo trattato di sociologia.
Come spero passi l’idea che, per una reale costruzione dell’umanità, deve vincere l’idea che è importante il singolo che abbraccia il tutto, che si riuscirà a vivere veramente insieme nella luce quando ognuno percepirà se stesso come l’albero e non come una piccola foglia, quando impareremo a sentirci come il mare e non come una piccola onda.
Nell’immensa corsa dell’universo ogni riparo, se ci si pensa come una monade impermeabile non è altro che un esiguo giaciglio di legno, o un leggero lenzuolo di carta di Amalfi.”

L’idea che sorregge questo nuovo progetto di Vincenzo Pellegrino è quella di dare un volto ed una forma attraverso l’arte a gente comune e soprattutto di rappresentare una nuova idea di umanità che si riconosca in un gesto d’amore, in una comunanza di valori che li leghi e li faccia sentire parte di una sola e grande umanità. Ma la sperimentazione artistica di Vincenzo Pellegrino continua su tanti altri  progetti e questo giovane e singolare artista si prepara a regalarci per il futuro nuove emozioni e nuove opere che sono dei piccoli capolavori.

© Riproduzione Riservata

Commenti