Leader Pdl: “trovare un accordo entro il 15 marzo. Dagli altri solo programmi vaghi e nulla su tasse e crescita”

Silvio Berlusconi

“Non si deve partire dalle alleanze ma dalle cose da fare”. Silvio Berlusconi in un videomessaggio apparso su Facebook, ma che sarà visibile anche sul sito del Pdl, sulla pagina Twitter e sul canale YouTube del Popolo della Libertà, ha detto che “nessuna forza politica responsabile può ignorare il valore della governabilità”.

Bisogna cercare di trovare un’intesa sul prossimo governo prima del 15 marzo, ha proseguito, altrimenti si rischia di pagare un prezzo troppo alto. “Solo dopo che dal 15 marzo in poi saranno insediati i gruppi parlamentari ed eletti i presidenti delle Camere, il presidente della Repubblica – ha sottolineato il Cavaliere – potrà avviare le consultazioni per la scelta del governo. Sono tempi delle istituzioni, ma sono tempi troppo lunghi e per questo vogliamo riformarli. Se un messaggio di stabilità non verrà lanciato prima, rischiamo di pagare un prezzo troppo alto e per questo spetta alle forze politiche nella loro autonomia e responsabilità il compito di cominciare a dipanare la matassa della legislatura non ancora cominciata”.

“Ho sentito dei leader – ha proseguito il leader Pdl – parlare di vaghi programmi su politica, elezioni, legalità, ceto medio ma nulla sul tema cruciale dell’economia. Non hanno mai pronunciato le parole tasse, crescita, sviluppo. Ma dove vivono mi domando? Non capiscono che il punto è proprio questo”. “Ho assunto con gli italiani – ha osservato ancora – l’impegno solenne di fare lo sforzo per rovesciare una politica economica di austerità senza crescita che ci ha inchiodato a una vera e propria recessione”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=wbljJmJy2jA[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti