Exploit di Grillo e il popolo Cinque Stelle esulta. Fo: “vincono i giovani, adesso cambino davvero la politica”

Beppe Grillo in trionfa

«Questa è una straordinaria vittoria dei giovani. Pulizia e giovinezza stanno vincendo». Così esulta il premio Nobel Dario Fo, sul blog di Beppe Grillo, commentando i risultati degli scrutini. Ma è tutto il Movimento 5 stelle a far festa. In base ai dati reali parziali è il secondo partito del paese. «Alle prossime elezioni, non sappiamo quando, saremo la maggioranza assoluta del Paese», dice Alessandro Di Battista, candidato per il Lazio. «Siamo felicissimi – aggiunge davanti alle telecamere, accompagnato da Davide Barillari e Marta Grande – Abbiamo fatto votare persone che non andavano a votare».

Dario Fo. «Il M5S ha imparato ad ascoltare qualcosa pure dai vecchi. Abbiamo bisogno di cambiare tutto. Ora si rischia una legislatura breve ma intanto bisogna reinventare il modo di stare nelle istituzioni. Io ho l’esempio di mia moglie Franca Rame che ha lasciato il Senato molto delusa».

«Una sorpresa incredibile». «Dalle urne saltano grilli, e non è ancora finita…», ha aggiunto Fo. «Una sorpresa incredibile, impressionante davvero: con mezzi limitati rispetto agli altri partiti, hanno ottenuto un risultato straordinario. L’importante è che questo gruppo continui così, reinventandosi di continuo. La credibilità rispetto agli altri partiti è la vera forza del Movimento 5 Stelle. Questi ragazzi ci hanno creduto fino in fondo. In Parlamento devono resistere e non farsi travolgere dal clima che c’è in quella trappola». E guardando in casa del Cavaliere, taglia corto: «La lettera di Berlusconi, che prometteva tagli drastici alle tasse era un bidone ma è stato ingoiato e mangiato da migliaia di persone…».

«Saremo maggioranza assoluta». Il Movimento 5 Stelle si dice pronto a dialogare sulle idee. «Se il Pd vorrà finalmente decidere di risolvere il problema del conflitto d’interessi o su una legge che sia veramente anti corruzione che impedisca ai condannati di essere eletti noi siamo pronti a dialogare». Ad affermarlo è Alessandro Di Battista, candidato M5S alla Camera, commentando le prime proiezioni. Il Movimento si dice pronto a dialogare anche con il Pdl ma «difficilmente Berlusconi vorrà un legge anti corruzione o sul conflitto di interesse». Una cosa è certa, sottolinea Di Battista, con queste elezioni «abbiamo dimostrato che si può fare una campagna elettorale a costo zero, con il ricorso al volontariato e a persone competenti, e raggiungere risultati fantastici dopo anni di Governi Berlusconi». Se e quando si ritornerà a votare «saremmo la maggioranza assoluta».

La figlia di Grillo. «Sono molto contenta di questo risultato», ha detto Valentina, una delle figlie di Grillo, parlando con giornalisti radunati davanti all’ingresso della villa del comico genovese, sulla collina di Sant’Ilario.

© Riproduzione Riservata

Commenti