Neve su Centro e Nord, forte vento e pioggia al Sud: disagi a Ciampino per il vento. Emilia Romagna è paralizzata. Due anziani feriti a Trieste per essere scivolati sul ghiaccio. In Liguria scatta l’allerta neve

neve in diverse regioni italiane

L’ondata di maltempo sta portando altra neve sull’Italia. Le precipitazioni nevose sono riprese in Emilia Romagna; sono abbondanti nell’Aretino dove, in alcune zone, si è accumulato un manto anche di 30 cm; e nelle Marche dove è stato fermato il transito dei Tir verso Nord. A Trieste due anziani sono rimasti feriti dopo essere scivolati sul ghiaccio. Disagi a Ciampino per il forte vento che ha provocato anche la caduta di alberi a Roma.

Fitta nevicata su tutto il Piemonte – Prosegue la fitta nevicata su tutto il Piemonte: in poche ore, in pianura, sono caduti 15 centimetri di neve sull’Alessandrino e sull’Astigiano, dieci sul Cuneese e cinque nel Torinese. In montagna, invece, il manto bianco ha raggiunto la quota massima a Limone Piemonte, sulle Alpi Marittime del Cuneese, dove sono già caduti 40 centimetri di neve. Le precipitazioni, secondo le previsioni, proseguiranno a intermittenza fino a martedì mattina.

Trieste, due anziani scivolano e si feriscono – Due anziani sono rimasti feriti non gravemente dopo essere scivolati sui marciapiedi ghiacciati per la nevicata della notte a Trieste. Entrambi gli anziani sono stati ricoverati precauzionalmente all’ospedale di Cattinara. Disagi alla circolazione si segnalano nelle frazioni pi- isolate del Carso: da Pese a Gropada sino ad alcune aree di Monrupino. Lunghe code si erano formate nelle prime ore del mattino anche ai valichi fra la Slovenia e la Croazia in direzione di Fiume (Rijeka).

Pioggia e nevischio su pianura veneta – Pioggia mista a nevischio ha iniziato a cadere dal tardo pomeriggio su tutta la pianura veneta da Verona a Venezia sino al basso Polesine. In montagna l’Arpav prevede per questa notte e buona parte di domani nevicate diffuse che potranno anche interessare i fondovalle e le colline con quantitativi anche consistenti di oltre 20-30 cm.

Emilia Romagna: aeroporto Bologna chiuso fino alle 5.30 – Nevica ancora e incessantemente su buona parte dell’Emilia-Romagna dove l’aeroporto di Bologna è stato chiuso dapprima per due ore poi prolungando lo stop fino alle 5.30 e la società che gestisce lo scalo ha fatto sapere di non essere più in grado di garantire la sicurezza. Dalle ore 6 lo scalo è stato riaperto. La partita di Serie A Bologna-Fiorentina, nel capoluogo emiliano, è stata sospesa. Traffico rallentato sull’A1, sull’A22, tra Carpi (Modena) e l’allacciamento con l’Autosole, tra Bologna e Cattolica e sulla diramazione per Ravenna, sull’A15 tra l’interconnessione con l’A1 e Pontremoli. Rinviata la nottata di “matrimoni gay” organizzata per oggi, alla vigilia elettorale, dal circolo Arcigay “Il Cassero” di Bologna. Traffico bloccato con cinque km di coda, tra Sasso Marconi e Pian del Voglio (Bologna) in direzione Sud sul tratto appenninico dell’A1, per un veicolo pesante che si è messo di traverso al km.226.

Allerta 1 in Liguria – La Protezione civile della Regione Liguria ha confermato lo stato di allerta 1 per neve dalle 18 di oggi fino alla mezzanotte di domani su tutto il territorio regionale ad eccezione dell’Imperiese. Su tutto il Savonese nevica da stamani tanto che nel pomeriggio sono state annullate le partite delle squadre che giocano campionati minori. Il Comune di Genova ha disposto l’apertura per tre notti della palestra civica di via delle Fontane e della sala passeggeri della stazione di Principe per questa notte e domani notte. La sala sarà presidiata dai volontari di protezione civile.

Toscana, a Livorno chiusa salita Montenero – Neve e ghiaccio stanno creando problemi di viabilità a Livorno. La strada della Valle Benedetta, alle spalle della città, a partire dalla località Limoncino è transitabile solo con catene o con pneumatici da neve. A causa delle formazioni di ghiaccio – fa sapere il Comune in una nota – Protezione civile e Polizia municipale stanno chiudendo al traffico la salita del Castellaccio mentre è stata chiusa anche la salita di Montenero.

Marche, stop transito Tir – Nuove nevicate stanno interessando le zone interne delle Marche, in particolare nell’alto Pesarese e nella zona di Fabriano, aree in cui il manto nevoso raggiunge ormai i dieci centimetri. Il tratto marchigiano dell’A14 è interamente transitabile, ma i mezzi pesanti vengono convogliati in piazzole di sosta all’altezza del casello di Ancona sud, per il divieto di raggiungere l’Emilia-Romagna, dove le nevicate sono piu’ intense. Chiuso alla circolazione dei Tir anche il valico della Contessa, in Umbria. Gli automobilisti sono invitati a mettersi in viaggio solo con pneumatici termici o catene al seguito.

Lazio, disagi a Ciampino – Un temporale violento e improvviso, accompagnato da forte vento, a Ciampino ha provocato in pochi minuti diverse cadute di rami ed alberi con conseguenti disagi alla viabilità. A Roma, in via Nomentana, un albero è caduto sui cavi dei filobus andando a rallentare fortemente quattro linee dei mezzi pubblici così come la viabilità dei mezzi privati. Piove sul litorale domizio, al confine tra Campania e Lazio, e nella zone interne della Campania. Una intensificazione delle piogge è prevista in serata. La Protezione civile regionale ha confermato il quadro di criticità meteo almeno fino a domani sera, emesso nei giorni scorsi.

Campania: aliscafi fermi nel Golfo di Napoli – I collegamenti veloci sono stati interrotti nel Golfo di Napoli a partire dalle 15.10 in seguito al vento di tramontana forza 7 ed al mare molto mosso con forza 5-6 in peggioramento. Le compagnie di navigazione hanno fermato gli aliscafi diretti alle isole. I collegamenti tra Napoli, Capri, Ischia e Procida sono assicurati solo dai traghetti. In città il forte vento ha determinato caduta di cornicioni e di intonaci.

Tir pieno di vitelli si ribalta sulla A10 – L’autostrada dei Fiori tra Genova e Ventimiglia e’ bloccata all’altezza di Imperia in seguito al ribaltamento di un tir carico di vitelli. L’automezzo, per cause imprecisate, si e’ ribaltato tra Imperia e Imperia Est, in direzione Francia. Sulla carreggiata sono finite decine di capi di bestiame: alcuni morti, alcuni feriti, alcuni liberi di muoversi in autostrada. Lievemente ferito il conducente. Sul posto sono intervenuti gli uomini della polizia stradale, del 118 e tutti i veterinari che si e’ potuto reperire.

© Riproduzione Riservata

Commenti