Un incontro cordiale caratterizzato da “bel clima, di cordialità e amicizia, con tanti momenti intensi”

Giorgio Napolitano e Benedetto XVI

“Grazie per l’amicizia”, ha detto Benedetto XVI a Giorgio e Clio Napolitano. “Il popolo italiano le è grato e continuerà nei prossimi anni ad esserle vicino con affetto”, ha replicato il presidente della Repubblica. Il protocollo delle visite dei capi di Stato ha ceduto il passo alla familiarità dell’incontro personale. Un pò come accadde tra Karol Wojtyla e Carlo Azeglio e Franca Ciampi quando la consorte dell’allora capo dello Stato raccomnadò a Giovanni Paoolo II:”SI riguardi, Santità”. E poi aggiunse:”Anch’io sono contraria alle coppie di fatto”.

L”intensa udienza di commiato tra il Papa e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è conclusa con l’auspicio di Benedetto XVI per il nostro Paese che attraversa un passaggio difficile. Il Papa ha parlato come criterio da seguire del “bene dell’Italia”. Il Pontefice dimissionario ha collocato il suo augurio al nostro Paese “in questi giorni e in questo tempo di scelte impegnative”.

L’incontro tra papa Benedetto XVI e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato accompagnato ”da segni di vera commozione” e da una ”intensa emotivita”’, dovuta al particolare momento a pochi giorni dalla rinuncia di papa Benedetto XVI al suo ministero petrino, ha riferito il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi nel corso di un breefing in Vaticano.

Padre Lombardi ha spiegato che l’incontro con il Capo dello Stato, che era accompagnato dalla consorte signora Clio, è durato circa mezz’ora. Al termine dell’udienza privata il papa ha donato a napolitano una stampa della Basilica Vaticana in fase di costruzione mentre Benedetto XVI ha ricevuto in dono una copia della prima edizione definitiva dei “Promessi Sposi” del 1840.

Il presidente Napolitano ha poi riferito sul suo prossimo viaggio in Germania. Il capo dello Stato ha manifestato al Papa non solo la gratitudine del popolo italiano per la sua vicinanza in tanti momenti cruciali e per il suo altissimo magistero religioso e morale, ma anche l’affetto con cui esso continuerà ad accompagnarlo nei prossimi anni. Il Papa ha «ancora una volta espresso al Presidente e alla Signora» Clio “gratitudine per la loro amicizia in questi giorni e in questo tempo di scelte impegnative”.

Il presidente Giorgio Napolitano ha «manifestato al Papa non solo la gratitudine del popolo italiano» per la “vicinanza in momenti cruciali” e per suo magistero, ma anche assicurato “l’affetto con cui” il popolo ” continuerà ad accompagnarlo nei prossimi anni”.

© Riproduzione Riservata

Commenti