Piemonte, Nas sequestrano 26 tonnellate di carne equina surgelata. Prodotti della Nestlé, le analisi chiariranno ora su eventuale presenza dna di cava

la carne sequestrata

Su disposizione del ministero della Salute i carabinieri del Nas hanno posto sotto sequestro oggi 26 tonnellate di carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestlé.

Le operazioni, spiega il ministero in una nota, hanno avuto luogo da parte del Nas di Torino presso la S.A.F.I.M. di None dove sono state sottoposte a sequestro cautelativo sanitario 19 tonnellate di carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestlé per un ulteriore campionamento da sottoporre all’Izs del Piemonte per la ricerca del Dna di cavallo e di eventuali tracce di farmaci non ammessi. Analoga operazione è stata effettuata dal Nas di Alessandria presso lo stabilimento Nestlé di Moretta (CN) per un totale di oltre 7 tonnellate.

Il sequestro cautelativo sanitario rappresenta una misura coercitiva temporanea di carattere sanitario che consente di vincolare le derrate alimentari fino all’esito delle analisi. Fino ad oggi i carabinieri dei Nas hanno eseguito oltre 100 campioni di prodotti a base di carne bovina macinata di 60 marche diverse.

© Riproduzione Riservata

Commenti