Convalidato dalla Procura di Messina il sequestro della pensilina disposto dalla Polizia municipale nei confronti dell’Asm, il 31 gennaio, al parcheggio Porta Catania

la pensilina sequestrata al parcheggio Porta Catania

La Procura di Messina ha convalidato il sequestro di alcuni lavori effettuati al parcheggio Porta Catania dall’Asm. La Polizia municipale aveva disposto, il 31 gennaio scorso, il sequestro di una pensilina nella struttura gestita della municipalizzata.

Il commissario liquidatore della Municipalizzata, Cesare Tajana, aveva fatto avviare di recente un intervento per reperire nuovi posti aiuto nello spiazzo antistante il posteggio. E di conseguenza è stata, per il momento, trasferita una pensilina destinata a proteggere le colonnine di uscita, dalla precedente posizione, all’imbocco sulla via Crocifisso, dalla quale si accede, appunto, all’autosilos. Ma gli agenti municipali, coordinati dal comandante, Agostino Pappalardo, in collaborazione con l’Utc, sono entrati in azione ed hanno dapprima effettuato un sopralluogo, procedendo poi alla stesura di un verbale di sequestro della struttura nei confronti di Asm.

Un’indicazione questa che adesso è stata convalidata dal magistrato competente. Si fa riferimento nell’atto in questione, trasmesso dal Gip al Comando di Polizia municipale, al sequestro convalidato di una struttura metallica per le violazioni alla legge urbanistica vigente, in quanto sprovvista delle prescritte autorizzazioni da parte del Comune, del Genio Civile e della Soprintendenza.

A questo punto si dovrà valutare come poter arrivare ad una soluzione risolutiva per questa problematica che ha suscitato aspre polemiche negli ambienti politici di Taormina. A far discutere è chè Palazzo dei Giurati abbia inteso procedere, in sostanza, nei confronti dell’ente che è diretta emanazione del Comune.

I lavori, nelle intenzioni dell’azienda, sarebbero serviti a creare nuovi spazi destinati alla struttura e spostando in avanti la pensilina, e, quindi, gli ingressi ufficiali dove obliterare il biglietto d’ingresso, l’area sarebbe diventata di esclusiva pertinenza del “Porta Catania”. Si tratta di uno spiazzo da circa 100 posti auto. La pensilina sarebbe stata destinata inoltre a riparare gli utenti in caso di pioggia.

© Riproduzione Riservata

Commenti