Missiva per posta agli elettori con la promessa di rimborso dell’Imu: già piovono accuse di voto di scambio contro Silvio Berlusconi. Ironia su Twitter

Silvio Berlusconi

Su Twitter l’ironia si è già scatenata, qualcuno invece si accinge a presentare una denuncia in procura per voto di scambio. A generare l’ennesimo casus a pochi giorni dalle elezioni politiche è una lettera inviata da Silvio Berlusconi e che alcuni elettori si sono ritrovati nella posta. Oggetto è: “Rimborso Imu 2012”.

Quello che viene presentato come un “avviso importante” è dunque una nuova mossa elettorale del Cavaliere, una missiva che ha una intestazione in neretto in cui è scritto “Modalità e tempi per accedere nel 2013 al rimborso dell’Imu pagata nel 2012 sulla prima casa e sui terreni e fabbricati agricoli”.

Nel testo, inoltre, Berlusconi si rivolge direttamente all’elettore di turno, sottolineando, tra l’altro, che in caso di vittoria del Pdl si avrà diritto alla restituzione dell’Imu.

L’iniziativa dell’ex premier scatena le critiche dei partiti avversari, a cominciare dal Pd. Ma il più agguerrito di tutti è il blogger viola e candidato di Rivoluzione Civile nel Lazio, Gianfranco Mascia.

“Domani – annuncia in una nota – denuncerò alla procura della Repubblica di Roma il tentativo di voto di scambio che sta giungendo in queste ore agli elettori sotto forma di una lettera, siglata Pdl e firmata Silvio Berlusconi, che promette il rimborso dell’Imu del 2012”.

© Riproduzione Riservata

Commenti