Il Dna riesce a svelare il segreto dei cattivi odori: il 75% delle persone non soffre problemi di sudore alle ascelle eppure usa sempre il deodorante. Ecco il vero motivo

l’igiene della pelle

Un semplice test genetico rivela se si ha o meno bisogno di un deodorante. La scoperta arriva dallo studio dell’Università di Bristol in Inghilterra, pubblicato sulla rivista «Journal of Investigative Dermatology».

Gli scienziati hanno infatti individuato un gene denominato Abcc11, il quale sembra essere il responsabile del cattivo odore del sudore di una persona. È stato dimostrato che più del 75% delle persone che ha questo particolare gene, pur non emettendo il fastidioso e sgradevole odore sotto le ascelle, continua comunque a usare il deodorante.

Mentre potrebbe farne tranquillamente a meno. Lo studio ha esaminato un campione di 6.495 donne e ha evidenziato come circa il 2% (cioè 117 su 6.495) ha una rara versione di un particolare gene (Abcc11), che non fa produrre al corpo uno sgradevole odore ascellare, frutto della combinazione tra batteri e ghiandole sudoripare. Tale scoperta per i dermatologi è molto importante: solo il 25% delle persone che, grazie al particolare genotipo, non produce cattivi odori lo sa ed evita di usare profumi.

D’altro canto c’è una piccola percentuale (5%) che, nonostante il problema «ascellare» continua a non usare prodotti specifici. Tale studio conferma infatti che, l’uso di sostanze profumate deriva da abitudini e convinzioni socio-culturali, più che da reali esigenze.

© Riproduzione Riservata

Commenti