Possibile anticipo avvio del Conclave a prima di metà marzo per arrivare al più presto all’elezione del Papa

Papa Benedetto XVI

E’ possibile che il Conclave inizi prima della metà di marzo. Lo ha fatto capire il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, spiegando che, sebbene la costituzione apostolica sulla Sede vacante preveda, nel caso classico del decesso di un Pontefice, l’attesa di 15-20 giorni dall’avvio della Sede vacante (che inizierà il primo marzo), nel caso straordinario rappresentato dalla rinuncia di Benedetto XVI la questione di anticipare di qualche giorno l’avvio del Conclave “è stata posta anche da diversi cardinali e attendiamo risposta autorevole appena questa sia disponibile”.

“La situazione è un po’ diversa da quella precedente, in cui la convocazione dei cardinali veniva fatta quando già la sede era vacante, mentre in questo caso con la comunicazione della rinuncia fatta alcune settimane prima e l’annuncio di avvio della sede vacante in anticipo, i cardinali ovviamente già sono consapevoli e possono prepararsi a venire con più tempo” a Roma.

“Nell’eventualità che siano già arrivati, non c’è nessuno da aspettare e si può interpretare la costituzione apostolica in modo differente. La domanda che c’è, qualcuno se la pone, qualcuno lo ha proposto. La domanda è aperta”.

© Riproduzione Riservata

Commenti