Bianconeri pronti a inserirsi in estate nella corsa al fenomenale esterno gallese che incanta al Tottenham

Gareth Bale

La Juventus è in testa alla serie A, di cui possiede la miglior difesa con 16 reti subite e l’attacco più prolifico insieme alla Roma con 50 gol all’attivo. Nell’andata degli ottavi di Champions League ha espugnato Celtic Park (stadio da cui è davvero complicato uscire vittoriosi) con un 3 a 0. Una squadra con queste credenziali è già alquanto competitiva così, però Gareth Bale potrebbe rivelarsi un acquisto molto interessante.

Il calciatore, già assai noto da tempo, è nato in Galles 23 anni fa. È, quindi, ancora giovane. È un centrocampista di sinistra, ma si adatta molto bene anche a ricoprire ruoli di esterno alto o di terzino. È un mancino, dotato di un fisico eccezionale (alto circa 1,85 pesa circa 75 kg), grande capacità aerobica e velocità impressionante. E’ molto bravo nel saltare l’uomo. Ha un piede superlativo con il quale riesce a pennellare ottimi cross e tiri potenti e precisi. Ha grande abilità nei calci piazzati (basti guardare alla doppietta su punizione messa a segno nell’ultimo turno in Europa League). Dispone, inoltre, di una grande capacità di realizzare reti. Nel 3-5-2 di Conte un calciatore con tali doti potrebbe davvero fare comodo. Di esterni sinistri di centrocampo la Juve ne possiede già parecchi: Asamoah, De Ceglie, Peluso e all’occorrenza anche Giaccherini. Sono tutti buoni giocatori, basti pensare alla recente prova di Peluso contro il Celtic, ma nessuno sembrerebbe completo come il talento gallese. Con l’arrivo di un centravanti dalle doti aeree di Llorente, gli assist al miele di Bale potrebbero rappresentare una nuova soluzione per il gioco juventino che trova spesso fortuna grazie alle vie centrali. Il ragazzo inoltre, con la sua velocità e il suo tiro, potrebbe risolvere anche partite complicate, che non si riescono a sbloccare, magari con una conclusione da fuori o una accelerazione micidiale. Stesso ragionamento si può avanzare in caso di necessità di fare il contropiede.

Aumenterebbe, inoltre, il numero dei gol della squadra, date anche le sue percentuali realizzative. Le doti aerobiche gli consentirebbero di fare tutta la fascia e di essere puntuale anche in fase di non possesso. Il ruolo di terzino è a lui noto, quindi è in grado anche di difendere. Se poi il tecnico leccese volesse usare un altro tipo di modulo, il giocatore del Tottenham si saprebbe adattare a tutti i ruoli di fascia.

Il suo valore di mercato è veramente molto elevato. Si parla di cifre impressionanti, non inferiori a 40 milioni. Sulle sue tracce ci sono da tempo i più grandi club d’Europa è per la Juve è molto complicato acquistarlo, ma un calciatore con tali caratteristiche potrebbe davvero permettere alla Juventus di fare un ulteriore salto di qualità. Il calciomercato è ancora lontano, ma se Llorente si rivelasse il bomber che in casa bianconera sperano che sia, Matri proseguisse a soddisfare i fini palati juventini e Pirlo (o un suo sostituto) continuasse a fare il fenomeno, la Vecchia Signora potrebbe davvero cercare di concentrare tutti i suoi sforzi sul gallese.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=_P3ZUa5ombc[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti