Dramma familiare per Franco Gatti: il figlio Alessio, 23 anni, è deceduto nella sua casa forse per una overdose di cocaina. Il manager: “non ha mai fatto uso di droga”

i Ricchi e Poveri

E’ stato trovato senza vita il figlio di Franco Gatti, cantante dei “Ricchi e Poveri”. Il giovane, 23 anni, era nella sua abitazione di via Capoluogo a Nervi, nel levante di Genova. Secondo i primi accertamenti, sembra che il decesso sia dovuto a una overdose di stupefacenti, forse di cocaina. I Ricchi e Poveri si sarebbero dovuti esibire questa sera al Festival di Sanremo. Il conduttore Fabio Fazio ha detto che il gruppo non canterà.

“Mi ha appena chiamato Angelo dei Ricchi e Poveri: è mancato il figlio di Franco, un ragazzo di 23 anni. Stasera non ci saranno e basta”. Così il conduttore del Festival, Fabio Fazio, ha annunciato commosso la notizia in sala stampa. A dare l’allarme è stata una vicina di casa che dal suo appartamento ha visto il giovane riverso a terra. Due squadre dei vigili di fuoco sono accorse immediatamente, hanno sfondato una finestra e hanno trovato il giovane privo di vita. La Procura di Genova ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. Il caso è stato affidato al sostituto procuratore Cristina Camaiori. La salma è stata posta sotto sequestro.

Il manager del gruppo intanto ha dichiarato: “Alessio non mai fatto uso di droga”. A precisarlo è Giorgio Tani, manager storico del gruppo. A Sanremo c’è anche Luca Brocherel, figlio di Angela. “Siamo sempre stati come una grande famiglia, siamo cresciuti insieme. Ho visto Alessio l’ultima volta un mese e mezzo fa. Era un ragazzo squisito, semplice. Contesto le indiscrezioni che parlano di presunta overdose: è allucinante”.

© Riproduzione Riservata

Commenti