Ouellet, Schonberg e Scola favoriti per la successione al vertice della Chiesa. Ma in corsa anche Marx e Sarah

il cardinale Angelo Scola successore del Papa?

“Tra i papabili al trono di Papa, dopo le dimissioni di Benedetto XVI, i ratzingeriani sono adesso il gruppo con maggiori chance. Fra questi: il cardinale canadese Ouellet, Scola, von Schonberg anche se è un po’ mattarello, il cardinale Marx e poi il cardinale africano Sarah”. Se ne è detto convinto il parlamentare Pdl Renato Farina, uomo di Comunione e Liberazione ben introdotto in Curia.

“L’unico italiano papabile – si è detto convinto Farina, parlando a Radio Radicale – è Scola. Se fosse stato più giovane avrebbe avuto possibilità Ruini, ma ha più di 80 anni. Non vedo altri italiani oltre a Scola, le liti tra Bertone e Bagnasco hanno mostrato la debolezza della Chiesa italiana azzerando le loro quotazioni, e poi Bertone non parla le lingue e in questo momento sarebbe come avere un Papa muto”.

In curia l’annuncio choc di Papa Ratzinger ha lasciato tutti di stucco. E mentre i giuristi cercano di capire come procedere dal punto di vista canonico ad organizzare le dimissioni del papa attuale e successivamente l’elezione del nuovo pomtefice, i bookmaker inglesi sono già al lavoro e si scommette sul nuovo Papa. Chi potra sostituire Ratzinger al soglio di Pietro?

Tra i nomi piu accreditati di curia, come detto, c’è il prefetto della congregazione dei vescovi, Ouellet, un canadese che gode da tempo della grande stima di Benedetto XVI. Tra gli italiani che ricoprono un uncarico diocesano il meglio piazzato è forse Angelo Scola, arcivescovo di Milano. Teologo, autore di decine di libri, allievo prediletto di don Giussani, Scola è sicuramente tra tutti i porporati il più conosciuto a livello internazionale per la sua attivita di conferenziere e per avere animato, quando era patriarca a venezia, il centro Oasis per il dialogo interreligioso ed ecumenico.

Ecco chi voterà: ad oggi, 11 febbraio 2013, i cardinali elettori sono 118. Il numero definitivo di cardinali che potranno entrare in Conclave ovviamente dipenderà della data ufficiale.

Elettori: 118
51 creati da Giovanni Paolo II
67 creati da Benedetto XVI

Non-elettori: 91
2 creati da Paolo VI
72 creati da Giovanni Paolo II
17 creati da Benedetto XVI

Totale: 209
2 creati da Paolo VI
123 creati da Giovanni Paolo II
84 creati da Benedetto XVI

Entro la fine di marzo compieranno 80 anni 4 cardinali che oggi sono elettori e dunque perderanno tale facoltà.
1. Lubomyr Husar, M.S.U., 26 febbraio 26, 1933 – Ucraina
2. Walter Kasper, 5 marzo 1933 – Germania
3. Severino Poletto, 18 marzo 1933 – Italia
4. Juan Sandoval Íñiguez, 28 marzo 1933 – Messico

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=c5eqAMpGjhs[/youtube]

 

© Riproduzione Riservata

Commenti