Berlusconi, Bersani, Monti: sempre in video, tra slogan e false promesse. I giochetti del trio neoliberista italiota puntano ad ingannare ancora gli italiani con l’ennesimo governo fantoccio che continuerà ad affondare il Paese

Mario Monti, Pier Luigi Bersani e Silvio Berlusconi

I tre candidati unici dei nostri mass-media, Monti, Bersani e Berlusconi, si contendono la piazza elettorale a colpi di dichiarazioni.

Berlusconi le spara più grosse e punta al sorpasso. Bersani, che sente addosso il fiato del cavaliere, dichiara in anticipo di voler “collaborare” con Monti e la sua politica: spera che gli oligarchi – laici e cattolici-di Monti vogliano “girargli” qualche voto per farlo vincere.

Monti bacchetta Berlusconi, perchè preferisce avere come alleato docile e servile il PD, piuttosto che il PDL della Lega Nord e di Berlusconi, più pretenzioso e ribelle.

Vendola rumoreggia in chiave elettorale, ma indietreggia, dopo aver pattuito con Bersani le sue poltrone in Parlamento.

Un panorama partitico-mediatico squallido, ipocrita e ripugnante, che solo Ingroia e Grillo possono contrastare. A questo ormai sono ridotte le elezioni politiche truccate del nostro Paese!

© Riproduzione Riservata

Commenti