Il Cavaliere: “siamo a -1,7% da sinistra, ora freccia e sorpasso. Il Pdl adesso è al 23,1%, partivamo dal 14”

sarà vera la rimonta di Silvio Berlusconi?

“In un sondaggio che credo verrà presentato a Porta a Porta” emerge che “il Pdl dal 14% è salito al 23,1%”, a questo bisogna aggiungere i consensi degli alleati tra cui Fratelli d’Italia che è al 2%, “siamo complessivamente a 1,7 in meno del centrosinistra. Una rimonta straordinaria”. Lo dice Silvio Berlusconi durante una iniziativa elettorale.

“Abbiamo poco meno di tre settimane, alla velocità con cui abbiamo fatto questa rimonta, dobbiamo mettere la freccia – sostiene – e sorpassarli”.

Poi un nuovo affondo sui rivali.  “E un fatto assodato. La novità è che l’inciucio è diventato un fatto ufficiale con la benedizione della Germania. Per il resto, c’è solo la conferma di quello che andiamo dicendo da tempo: chi voterà per Casini, per Fini, per Monti in realtà darà il proprio voto a Vendola e Bersani; non sarà cioè un voto per i moderati ma un inganno, un voto per la sinistra delle tasse”.

Infine la vicenda Montepaschi. “Il caso Mps è uno scandalo enorme, il più grave scandalo bancario della storia d’Italia dai tempi del fallimento della banca romana nel 1892. Altro che Lusi, Penati, Fiorito, qui ci sono più di tre miliardi e rotti che non si sa che fine hanno fatto”. Lo ha affermato, fra l’altro, il leader Pdl Silvio Berlusconi, in una intervista al Giornale Radio Rai che andrà in onda stasera nel Gr1 delle 19.

“Mi vengono i brividi – ha denunciato ancora l’ex premier – a pensare quale sarebbe stato l’impatto della magistratura e della stampa se al posto del Pd fosse stato coinvolto il Pdl. Eppure i giornaloni italiani, come al solito partigiani della sinistra, hanno già fatto sparire dalla prima pagina una vicenda enorme come questa”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=VKEtH3DNkbE[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti