Crocetta ci ripensa e desiste dall’intenzione di anticipare ad aprile: adesso è ufficiale, si voterà il 26 e 27 maggio

Rosario Crocetta

Il governatore fa dietrofront. Le elezioni prossime elezioni amministrative si terranno il 26 e 27 maggio in coincidenza con la tornata elettorale che si svolgerà nel resto del Paese. Lo ha stabilito la Giunta regionale riunitasi oggi a Catania dal presidente Rosario Crocetta.

Il governatore siciliano venerdì scorso aveva fissato il voto per Comuni e Province il 21 e 22 aprile, ma ha ora ha stabilito la nuova data accogliendo le sollecitazioni dal mondo politico, in particolare degli alleati e dal presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, che avevano posto i temi della coincidenza con la sessione di bilancio e del varo della riforma delle Province all’esame dell’Aula dal 6 marzo.

La tornata di voto interesserà, in particolare, i Comuni di Messina e Taormina.

Intanto l’Esecutivo ha deliberato a Catania anche l’assetto definitivo dei nuovi dirigenti della Regione Siciliana. Con la delibera odierna si completa il quadro delle rotazioni di tutti i dirigenti e avvengono nuovi inserimenti. Spicca la scelta affidare a Tano Grasso, presidente nazionale della Federazione delle associazioni antiracket, il ruolo di dirigente del nuovo dipartimento tecnico che verrà avviato dal primo marzo.

Ecco i nomi degli altri dirigenti: al dipartimento Programmazione andrà Bonanno, alla Protezione Civile Falgares, all’ufficio Legale e Legislativo Palma, agli Affari Extraregionali Stimolo, al dipartimento Attività Produttive Ferrarra, al dipartimento Autonomie Locali Giuseppe Morale, new entry; alla Funzione Pubblica e del Personale Giammanco, al dipartimento Beni Culturali Geraldi, alla Ragioneria Pisciotta, al dipartimento Finanze e Credito Bologna, Lupo al dipartimento Energia e Rifiuti; alla Famiglia andra’ Bullara, al dipartimento Lavoro Corsello, Infrastrutture Lo Monaco, alla Formazione Professionale ad interim Corsello, Interventi Strutturali per l’agricoltura Barresi, alla pesca Greco ad interim per gli interventi infrastrutturali all’agricoltura, all’azienda forestale Arnone, alla sanità e pianificazione strategica Sammartano, al territorio e ambiente Sansone, all’urbanistica Gullo, corpo forestale Di Rosa, al dipartimento per il turismo Rais, all’ufficio speciale autorità di certificazione Benfante, all’audit Agnese.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=vWjlirjd4JY[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti