Il desiderio e il “piacere” sessuale raggiungono le vette più alte in una giornata ben specifica della settimana

il piacere nella coppia

Ci siamo mai domandati se esiste un giorno migliore nella settimana per fare l’amore? La risposta più ovvia sarebbe “tutti i giorni”, ma con la frenesia della quotidianità, gli impegni, lo stress, i figli e tanto altro diventa utopia.

E allora la London School of Economics ha pubblicato su sito di “Psychology Today” uno studio secondo cui l’intimità migliore con il proprio partner si ottiene il giovedì, quando si deve far di tutto per avere una serata in totale tranquillità da passare con lui e/o lei. Ma ogni giorno della settimana ha le sue peculiarità e indicazioni per agire in una determinata maniera. Vediamo quindi come organizzare la nostra settimana, secondo i risultati di questa ricerca:

Lunedì. La settimana può cominciare liberandoci dallo stress. Sembrerebbe che dopo i bagordi del week-end saremmo più passibili di attacchi di cuore, con un aumento del 20% delle possibilità di avere un infarto. E allora bisogna concentrarsi su noi stessi, rilassarci e affrontare questa giornata in maniera tranquilla. Il corpo avrà le capacità di espellere tossine e stress.

Martedì. E’ la giornata ideale per concludere affari in sospeso e più in generale per essere produttivi al massimo. In ufficio efficienza totale, smaltiamo tutto il pregresso e magari il nostro capo si accorgerà ancora meglio delle nostre grandi potenzialità.

Mercoledì. Liberi di fare ciò che vogliamo, compatibilmente con i nostri impegni lavorativi. Al limite prendiamoci un giorno di ferie e dedichiamolo a noi stessi, alle cose che ci piace fare o a quelle che non riusciamo mai a fare perchè troppo oberati.

Giovedì. E’ il giorno fatidico, quello in cui liberare la nostra carica sessuale e lasciar fare agli ormoni. Il desiderio sessuale raggiunge le sue vette più alte e soprattutto nelle prime ore del mattino si può raggiungere il massimo piacere. E’ in questa primissima parte della giornata che i livelli di testosterone negli uomini e di estrogeni nelle donne sono al top della libido. Il come e il perché di questo risultato dello studio non si sa, forse l’avvicinarsi del fine settimana aiuta l’inconscio a stare meglio e così il sesso ne trae giovamento. E le performance sarebbero ottime non solo nel talamo, ma anche a livello lavorativo.

Venerdì. Un vecchio detto popolare recita: “Di venere e di marte non si sposa nè si parte, nè si dà inizio all’arte”. Tuttavia, secondo gli studiosi inglesi, questo è il giorno in cui smettere di fumare. Ci crediamo? I fumatori, se vogliono, possono provarci e poi farcelo sapere.

Sabato. Inizia il tanto agognato weekend, ci si riposa, ci si svaga e si cede agli eccessi, soprattutto quelli alcolici. Con gli amici si dà sfogo alle “frustrazioni” della settimana appena trascorsa, un bicchiere tira l’altro e… facciamo attenzione!

Domenica. Giornata dedicata a noi stessi, alla famiglia e agli amici. Ma, secondo una ricerca di “eMarketer”, il settimo giorno è quello nel quale è possibile ottenere maggiori soddisfazioni dalle mail che spediamo. Vuol dire che dobbiamo lavorare anche di domenica?

© Riproduzione Riservata

Commenti