Alonso: “quest’anno ci saranno due o tre top team che vinceranno le gare e uno di questi dovremo essere noi”

Ferrari F138

Il passato è il punto di partenza per raccogliere la sfida sportiva anche quest’anno. Il nostro unico obiettivo è alimentare la nostra storia e i numeri prestigiosi». Lo ha detto Stefano Domenicali in occasione della presentazione della nuova Ferrari F138 a Maranello, alla presenza dei vertici della Ferrari e della Fiat, da Luca Cordero di Montezemolo, John Elkann e Sergio Marchionne.

Prima di mostrare per la prima volta la vettura, che prenderà parte al prossimo mondiale di Formula 1, un video ha mostrato la vita della scuderia di Maranello: dalla fabbrica al parco tematico inaugurato Abu Dhabi, fino ai ottenuti in pista.

«La macchina è una evoluzione della vettura dello scorso anno, perchè i regolamenti non sono cambiati. Una macchina che sarà già diversa alla prima gara». Rispetto allo scorso anno «ripartiamo cercando di miglioratre aspetti positivi: affidabilità, strategia in gara quasi ottimali, lavoro di affinamento dei ragazzi al pit stop. La macchina di quest’anno è partita da una organizzazione del lavoro diversa. Un gruppo ha lavorato per la vettura di quest’anno e uno per quella del 2014», ha aggiunto Domenicali.

«Purtroppo negli ultimi anni abbiamo sofferto i periodi invernali, abbiamo cercato di essere più efficaci in queste settimane e dare ai nostri piloti una macchina capace di competere fin dal Gran Premio di Australia. L’obiettivo è chiaro».

«Sarà difficile che si ripeta quanto accaduto l’anno scorso, con sette vincitori diversi nelle prime sette gare. Quest’anno ci saranno due o tre top team che vinceranno le gare e uno di questi dovremo essere noi per forza». Questa l’analisi di Fernando Alonso, intervenuto in occasione della presentazione della nuova Ferrari F138, che parteciperà al prossimo Mondiale di Formula 1.

«Seguirò i primi test con molta fiducia perchè abbiamo ottimi piloti che sono una nostra estensione, anche perchè io e Felipe siamo come una sola persona», ha spiegato il pilota spagnolo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TbqBtkI2O28[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti