La deputata Fiorella Ceccacci Rubino in un film porno, “Corti Circuiti Erotici”, girato da Tinto Brass nel 1999

Fiorella Ceccacci Rubino e un fotogramma della sua performance in “Corti circuiti erotici”

Si chiama Fiorella Ceccacci Rubino, ma da tempo la conoscono come la “più bella del Parlamento”: nessuno però fino ad oggi pareva sapere del suo passato decisamente hot, come rivelato oggi dal Fatto Quotidiano.

L’onorevole Pdl, 47 anni, girò nel 1999 un episodio di un film erotico, per l’esattezza una delle produzioni di Tinto Brass della serie Corti circuiti erotici, intitolata “S.C.T.M.V.” (Sono come tu mi vuoi).

Il corto, di circa 18 minuti, mostra Fiorella in bagno mentre mette in scena alcune pratiche di autoerotismo spinto e vagamente sadomaso, con una catena al collo e persino leccando del latte da una ciotola.

Scene indubbiamente bollenti quelle interpretate dalla Rubino nel film di Brass. Immagini che stanno scatenando i voyeur del Web a caccia del filmato ma che suscitano soprattutto roventi polemiche negli ambienti politici.

La scoperta di questa circostanza a luci rosse nel passato di Fiorella Ceccacci Rubino ha suvito riacceso inevitabilmente i riflettori sui “criteri” di selezione delle deputate del Pdl. Come dire… Silvio Berlusconi ha colpito ancora… E il “gran balcone” della Rubino forse è la risposta più eloquente a tanti interrogativi…

© Riproduzione Riservata

Commenti