Josè Mourinho pronto a lasciare il Real Madrid, prenota il ritorno al club nerazzurro. Stavolta è lo Special One a lanciare un messaggio a Moratti: “io di nuovo all’Inter? E’ una cosa possibile, per adesso non aggiungo altro”

Josè Mourinho

Josè Mourinho, allenatore del Real Madrid, in una intervista a “Dribbling” fa sognare i tifosi dell’Inter e spiazza gli operatori di mercato che lo danno già in Inghilterra o Francia per la prossima stagione. Queste alcune delle anticipazioni dell’intervista realizzata con l’ex tecnico di Inter e Porto che verrà tramessa integralmente nella puntata di domani.

“Domani compio cinquant’anni e quindi vuol dire che me ne mancano ancora venti di calcio in vent’anni possono succedere tante cose. Tornare all’Inter? E’ una cosa possibile, perchè no, non dico di più”.

Da quando il vate di Setubal è andato via, si sono rincorse innumerevoli volte voci e indiscrezioni, ma anche contatti veri o presunti tra Mourinho e Massimo Moratti. Di dicerto il presidente dell’Inter ci ha già provato con l’allenatore portoghese a farlo tornare per rifare grande il club nerazzurro.

Mourinho, di certo, lascerà il Real Madrid a fine stagione. Si è ipotizzato un suo passaggio al Psg, insieme a Cristiano Ronaldo, ma sino ad oggi non ci sono riscontri concreti, e non decolla nemmeno la pista che porta al Manchester City. Ancelotti e Mancini non dormono sonni tranquilli, ma a rasserenarli potrebbe essere adesso la pista che rivorrebbe Mourinho all’Inter.

Moratti non è contento di come stanno andando le cose e anche se stima il giovane Stramaccioni, comincia a pensare che per rivedere un’Inter ai livelli di qualche anno fa serva qualcosa in più. Certamente una squadra più forte, ma probabilmente anche un tecnico che abbia una caratura di alto livello. L’identikit può avere soltanto un nome e cognome dalle parti di via Durini.

Lo Special One sino ad oggi è sempre stato scettico sul ritorno all’Inter, dove ha già vinto tutto, dove sa bene che lo aspetterebbero con i “fucili puntati” la critica e l’opinione pubblica, ma anche gli addetti ai lavori, in un’Italia che si è divisa tra chi lo ha adorato e chi lo ha odiato. Si sa, però che le sfide piacciono eccome a Mourinho, e dopo il mezzo fallimento al Real – dove ha comunque vinto la Liga contro il Barcellona di Guardiola – inizia a pensare che non sarebbe poi cosi sbagliato rientrare all’Inter e provare a compiere un’altra impresa. Consacrarsi nuovamente nella leggenda con una nuova Inter. Ed è ovvio che si potrebbe fare solo a patto che Moratti garantisca acquisti all’altezza di uno come Mourinho.

“La Juve? Per me è una grandissima squadra – afferma Mourinho, intanto, ai microfoni di “Dribbling” – e lo so che per loro sarebbe più facile dire che è la prima volta che rigiocano in Champions dopo qualche anno di assenza e che non sono favoriti, ma a differenza di quello che sento dire a tutti che i favoriti sono Real, Manchester United o Barcellona io è dall’inizio della stagione che parlo di Borussia Dortmund, Bayern e Juventus che per me possono vincere tutte e tre la Champions. Kaka? Lui deve essere felice e penso che il Milan possa essere una buona soluzione per lui”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=c3ZeiYo7hmU[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti