L’ex fotografo dei vip, ormai braccato in Portogallo, si è recato dalla Polizia in lacrime. Lui in un video: “dopo 4 giorni di viaggio ora mi sto consegnando alle autorità”

Fabrizio Corona

Fabrizio Corona, l’ex agente dei paparazzi dei vip, si è costituito a Lisbona. Corona era latitante da venerdì dopo essersi sottratto, a Milano, a un provvedimento di arresto. Secondo la polizia italiana, investigatori della Squadra mobile erano in Portogallo da alcuni giorni, e stavano già sulle sue tracce. “Più che costituito si è arreso”, è il commento dei vertici milanesi della Questura.

L’ex fotografo ha dato un appuntamento per consegnarsi agli agenti portoghesi, a cui si sono affiancati gli investigatori italiani, e lo ha fatto nella stazione ferroviaria metropolitana di Queluz. Corona durante l’arresto è apparso in preda a un evidente sconforto, era in lacrime.

Sulle tracce del fuggitivo c’erano da giorni gli uomini della polizia di Milano e quelli dell’Interpol. Al fermo ha partecipato anche la polizia portoghese.

L’arresto di Corona ha immediatamente cancellato le polemiche emerse nei giorni scorsi dopo la fuga. Gli inquirenti che coordinano le indagini hanno già telefonato agli investigatori milanesi per complimentarsi dell’operazione.

Già da sabato gli investigatori avevano raccolto elementi utili sulla probabile presenza di Fabrizio Corona a Lisbona. A confermare l’ipotesi portoghese le indagini su alcuni amici del fuggitivo, che la scorsa notte sono sottoposti a controllo, anche presso le loro abitazioni.

Corona studiava da giorni la fuga, in auto non era però da solo. Era stata preparata almeno con due giorni di anticipo la strategia per allontanarsi dall’Italia. Questo è il sospetto degli inquirenti che, da Torino, hanno seguito le ricerche del fotografo.

Sembra infatti che un collaboratore di Corona, il mercoledì precedente alla condanna, gli abbia comprato un Tom Tom per l’automobile usata per il viaggio. Corona non era solo nella fuga, ma era accompagnato da un uomo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rTyVfEYVt9c[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti