Il club bianconero rinnoverà il contratto dell’estremo difensore, in scadenza a giugno, per altre 2 stagioni, fino al 2015. Si allunga a 14 anni l’avventura alla Juve

Gigi Buffon

Continuerà per altre due stagioni il rapporto fra Gigi Buffon e la Juventus. Il club bianconero ha infatti annunciato per domani una conferenza stampa congiunta portiere-presidente Andrea Agnelli allo Juventus Center, nel corso della quale quest’ultimo renderà nota l’intesa per il prolungamento del contratto del numero uno fino al 2015.

Buffon, a Torino dal 2001, si legherà in questo modo alla Vecchia Signora per 14 stagioni consecutive, al termine delle quali l’estremo difensore dovrebbe fare il suo ingresso nella top bianconera di sempre per presenze nella massima serie.

La questione del rinnovo del legame con il portiere azzurro si trascinava ormai da alcuni mesi. La firma sul nuovo contratto porterà serenità a tutto l’ambiente bianconero proprio quando la squadra è attesa da un autentico tour de force fra Campionato, Coppa Italia e Champions League.

Come si legge sul sito ufficiale della Juventus: “Appuntamento da non perdere per tutti i tifosi bianconeri: mercoledì 23 gennaio, alle 15.00, il Presidente Agnelli e Gigi Buffon terranno una conferenza stampa al Media Center di Vinovo”.

Durante l’evento, verrà annunciato il rinnovo del contratto fra la società campione d’Italia e Buffon, contratto che con tutta probabilità avrà appunto una durata biennale, fino al 30 giugno del 2015.

Buffon, classe 1978, fu acquistato dalla Juventus nell’estate del 2001 (dal Parma). In bianconero, Buffon ha vinto tre scudetti (più i due revocati dalla giustizia sportiva) e tre supercoppe italiane, collezionando finora 423 presenze fra campionato e coppe.

Del portiere della Nazionale parla l’agente, Silvano Martina: “Buffon ha avuto quel piccolo infortunio con la Samp ma sta facendo un’ottima stagione – spiega a Personal Press -. E’ sempre uno dei migliori interpreti del suo ruolo. Il rinnovo a vita? A vita non c’è nulla. Magari firmerà per altri 2 o 3 anni e poi si vedrà”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UVOJ-FNv7r4[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti