Scomparsa di Roberta Ragusa, c’è un testimone: “vidi il marito allontanarsi quella notte”. Versione è attendibile

Roberta Ragusa

“Vidi il marito allontanarsi nella notte”. Come riportato dall’Adnkronos un testimone, il cui racconto è stato verbalizzato dai magistrati della Procura di Pisa, avrebbe visto il marito di Roberta Ragusa, Antonio Logli allontanarsi in auto dalla sua abitazione di Gello nella notte tra il 13 e 14 gennaio del 2012, notte della scomparsa di Roberta Ragusa.

Antonio Logli, 50 anni, “è ufficialmente indagato, dal marzo scorso, per omicidio volontario e occultamento di cadavere, però finora contro di lui non sono emerse prove”.

La testimonianza dell’uomo – come riportato dall’Adnkronos – viene giudicata attendibile, e va a contraddire la ricostruzione fatta dal marito della Ragusa.

Sempre ieri si è svolta a Gello una fiaccolata a cui hanno partecipato duecento persone tra amici, compaesani e parenti di Roberta. Non vi hanno preso parte però né il marito, né l’amante di lui, la 29enne Sara Calzolaio, con cui l’uomo ha una relazione decennale.

© Riproduzione Riservata

Commenti