Il Cavaliere: “non posso fare i comizi per ragioni di sicurezza. Niente piazze, parlerò in teatri al chiuso”

Silvio Berlusconi

Niente comizi in piazza per il capo della coalizione di centrodestra Silvio Berlusconi in questa campagna elettorale per ragioni di sicurezza, su suggerimento della sua stessa scorta. Ne ha dato notizia lo stesso leader del Pdl Silvio Berlusconi, nel corso di una intervista rilasciata nei giorni scorsi alla tv toscana ‘Italia 7’, trasmessa oggi.

“Mi hanno pregato – ha detto l’ex premier – di non fare discorso nelle piazze. Se deciderò di recarmi nelle varie regioni, farò interventi pubblici nei teatri o nei palazzi dei congressi. C’è una forte preoccupazione di certe autorità nei miei confronti che mi è stata espressa da coloro che hanno la responsabilità della mia scorta”, ha reso noto Berlusconi ricordando l’aggressione già subita in piazza.

Berlusconi ha anche confermato di ambire soltanto a “fare il Ministro dell’Economia, non il premier”. “Io non aspiro e mai ho aspirato alla presidenza della Repubblica”.

“Non ho alcuna ambizione personale, proprio non ne ho nessuna: anzi sento di svolgere un ruolo contro natura, data la mia veneranda età. Sono in corsa – ha aggiunto – perché amo questo Paese e sento la responsabilità di essere ancora in grado di fare qualcosa di buono per lui e non lasciarlo in un futuro incerto e illiberale, come quello che gli deriverebbe se ci fosse ancora la sinistra al governo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti