Ricerca su oltre 500 famiglie: chi ha parenti stretti che soffrono di attacchi epilettici ha una probabilità doppia di sperimentare episodi acuti di emicrania con aura. Possono esserci uno o più geni responsabili di entrambe

emicrania ed epilessia hanno un’origine comune

Un legame genetico fra epilessia ed emicrania: è un nuovo studio americano, condotto su 500 famiglie, ad evidenziare che chi ha parenti epilettici ha maggiori probabilità di soffrire di episodi acuti di mal di testa.

La ricerca, pubblicata su Epilepsia, è stata condotta dalla Columbia University Medical Center di New York. E arriva alla conclusione che una storia familiare di attacchi epilettici aumenta le chance di avere emicranie con aura, suggerendo, quindi, la possibilità che esista una base genetica condivisa per le due condizioni.

Precedenti ricerche avevano già indicato che le persone con epilessia hanno maggiori probabilità di soffrire di emicrania: tuttavia, non era chiaro se alla base ci fosse una componente genetica. Ora i ricercatori americani hanno osservato che le persone con tre o più familiari stretti soggetti ad attacchi epilettici hanno il doppio delle possibilità di avere episodi di emicrania con aura, un attacco di tipo acuto, spesso preceduto da flash di luce, perdita temporanea della vista, che può portare anche a disturbi della parola e una sensazione di addormentamento del viso.

“Il nostro studio è il primo a confermare una condivisa suscettibilità genetica per epilessia e emicrania in una grande quantità di pazienti con comuni forme di epilessia”, ha spiegato la dottoressa Melodie Winawer, primo autore dello studio. I ricercatori
hanno analizzato dati provenienti dai partecipanti allo studio genetico Epilepsy Phenome/Genome Project (Epgp), che ha coinvolto 730 pazienti epilettici e 501 famiglie da 27 centri clinici statunitensi, canadesi, argentini, australiani e neozelandesi.

“L’incidenza di questo tipo di emicrania è maggiore solo nei pazienti che hanno parenti stretti, non distanti, che soffrono di epilessia”, ha sottolineato la dottoressa Winawer. Da qui l’idea di uno, o più geni, che possono essere coinvolti, causando contemporaneamente epilessia ed emicrania.

© Riproduzione Riservata

Commenti