Dietrofront del cantautore che avrebbe dovuto aiutare Fabio Fazio nella conduzione di una puntata del Festival

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni ha deciso di non partecipare alla 63esima edizione del Festival di Sanremo. Il cantautore romano avrebbe dovuto aiutare nella conduzione della serata di venerdì, quella intitolata Sanremo Story, in cui i Big in gara canteranno pezzi storici legati alla kermesse canora.

Nonostante l’amicizia e stima che lo lega a Fazio, Baglioni guarderà la penultima serata – quella in cui, tra l’altro, verrà proclamato il vincitore della categoria Giovani – dal divano di casa sua. Si tratta di un duro colpo per tutti gli amanti dell'”amarcord”: la coppia non replicherà l’operazione nostalgia dei tempi di Anima mia, programma televisivo di qualche anno dedicato alla riproposizione di vecchi brani degli anni ’70.

Trattandosi del Festival, non poteva mancare il retroscena circa l’improvviso forfait dell’autore di Piccolo grande amore. Le malelingue – sempre ben informate – sussurrano che la trattativa fra la produzione e il cantante si sia arenata di fronte al cachet spropositato richiesto da quest’ultimo: 350mila euro e solo per una serata. Troppi anche per il budget di uno dei programmi televisivi più seguiti nel nostro paese.

Non è la prima volta che artisti e ospiti rinunciano a salire sul celebre palco della località ligure per un problema di vile denaro. Ma è inevitabile che, in tempo di crisi, si affronti il tema. Anche perché la Rai – e quindi il Festival – siamo noi.

© Riproduzione Riservata

Commenti