Comitato Amici delle Contrade: “strane presenze di persone non della zona. Già informati i Carabinieri”

sconosciuti suonano ai citofoni nelle contrade di Taormina

Truffatori a spasso per le contrade. Il Comitato Amici delle Contrade ha diffuso ieri una nota nella quale segnala la presenza nelle aree periferiche di Taormina di soggetti che starebbero tentando in vari modi di compiere raggiri ai danni dei residenti. Le zone interessate sarebbe, dunque, quelle di contrada Mastrissa, contrada Rossello e Palì ma analoghe episodi si starebbero verificando anche nelle contrade Decima e Chiusa.

“Il Comitato – si legge in un comunicato degli “Amici delle Contrade” – informa tutti che in quest’ultimo periodo in alcune contrade stanno girando persone non della zona che citofanano chiedendo se si cercano giardinieri tutto fare o se si vuole acquistare pentole o altro. Si tratta di impostori e si invita la cittadinanza a chiamare immediatamente i Carabinieri, che sono stati già informati di questi strani movimenti e che per questo spesso stanno passando a controllare la zona”. “Si invitano tutti i residenti nelle contrade – conclude il Comitato – a diventare controllori della zona ossia se si vedono movimenti poco chiari macchine che nn si conoscono segnalatele. Occhio vigile”.

Di recente si era temuto nel comprensorio di Taormina, ed in particolare a Giardini, invece per alcuni segni e numeri apparsi nei citofoni e nella fattispecie si era ipotizzato che potesse trattarsi del cosiddetto “codice degli zingari”, il segnale cioè lasciato per “solidarietà criminale” da uno zingaro all’altro cifrando cioè un’abitazione e così classificandola a seconda della vulnerabilità per furti. Non ci sono stati però riscontri in tal senso ed è possibile che si sia trattato di indicazioni lasciate da alcuni rappresentanti di società per i servizi durante la fase di consultazioni dei residenti per nuovi contratti.

Ma pure questo caso bisogna certamente essere prudenti e diffidenti, perchè ci sono in giro malintenzionati che potrebbero compiere delle truffe.

© Riproduzione Riservata

Commenti