Presidenza del Consiglio senza personale impiegato, Raneri chiude gli uffici: “situazione non commentabile, strumentale, risibile. Pronto ad informare il Prefetto”. L’assessore Valentino: “il personale c’è ma è in ferie”

Eugenio Raneri e Carmelo Valentino

Uffici chiusi e polemiche al Comune di Taormina. Chiuso fino a data da destinarsi l’ufficio della presidenza del Consiglio per la mancata sostituzione del personale assegnato a questo settore operativo della casa municipale.

Un cartello è stato così affisso sulla porta della stanza ubicata al primo piano di Palazzo dei Giurati. “Da circa un mese – scrive nella nota il presidente del Consiglio, Eugenio Raneri – chiedo educatamente ai signori segretari generali titolari e supplenti ed all’assessore di competenza che si provveda all’assegnazione di almeno una unità in sostituzione del personale assegnato alla Presidenza del Consiglio comunale. Non commentabile, strumentale e risibile appare anche la convocazione di una conferenza di servizio, peraltro senza esito. Pertanto a partire dalla data odierna la presidenza ad ogni effetto e fino a riscontro rimarrà chiusa disponendo avviso anche sul sito istituzionale del Comune” .

Lo stesso presidente, parlando di “situazione insostenibile” non ha escluso di “informare il prefetto, l’assessorato agli Enti locali e gli organi competenti su quanto sta accadendo per accertare se si stia verificando l’interruzione di pubblico servizio”.

“Le due assegnazioni sin qui fatte alla presidenza – continua Raneri – sono di personale non di ruolo. Ciò non vuol dire, ovviamente, mancanza di professionalità bensi presenze legate a contratti precari. Pertanto da un mese la presidenza non è in grado di assolvere ad importanti funzioni come la pubblicazione di atti sul sito istituzionale, trasmettere atti alle commissioni consiliari, e poter rispondere alle richieste che provengono quotidianamente agli uffici presidenza. Si pensa ad altro e a fare conferenze stampa tenute da chi, anziché fare dichiarazioni politiche, dovrebbe interessarsi di questioni inerenti le funzioni che gli competono contrattualmente al Comune”.

Sulla questione ha replicato così l’assessore al Personale, Carmelo Valentino. “Non condivido le affermazioni di Raneri. All’ufficio di presidenza è stato assegnato del personale che adesso è in ferie. Per quanto riguarda il personale Asu, quello che dipende dalla Regione, allo stato attuale delle cose non esiste mandato nella gazzetta ufficiale di rinnovare il contratto scaduto”.

© Riproduzione Riservata

Commenti